Informazione

Come aumentare la durata di conservazione dello yogurt senza refrigerazione?

Come aumentare la durata di conservazione dello yogurt senza refrigerazione?


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Quando facciamo lo yogurt in casa e non lo conserviamo in frigorifero, diventerà acido a causa della conversione del lattosio in acido lattico da parte dei batteri Lactobacillus, ma questo non accade nel caso dello yogurt Nestlé o di qualsiasi altra marca finché non rimane a tenuta d'aria.

Mi chiedo se i batteri siano ancora presenti in esso e continuino a convertire il lattosio in acido lattico, allora perché lo yogurt confezionato non diventa acido? In che modo queste aziende aumentano la durata di conservazione dello yogurt... ?


-Il latte crudo passa attraverso la centrifugazione per rimuovere le cellule somatiche e altre impurità solide. -La termalizzazione viene condotta a "60-69 °C per 20-30 s, mirando all'uccisione di molti microrganismi vegetativi e alla parziale inattivazione di alcuni enzimi".

Dopo questo punto, il latte può essere inoculato con batteri lattici o altre microflore.

-Quindi, si verifica la standardizzazione che per il latte si riferisce alla standardizzazione del contenuto di grassi e solidi magri (SNF). Questo in breve influenza il processo di fermentazione ("un aumento di SNF aumenta la durata del processo di fermentazione").

-Il passo successivo è l'omogeneizzazione, che impedisce al grasso del latte di salire nella parte superiore del liquido. Questo ha un effetto sulla stabilità dell'emulsione.

-Penso che in questo passaggio entri in gioco la "sterilità", "il trattamento termico del latte riduce il numero di microrganismi patogeni a limiti di sicurezza per la salute del consumatore. Possono essere applicati vari trattamenti termici, che vengono classificati in base alla durata e alla temperatura . I più comuni sono noti come termalizzazione, bassa e alta pastorizzazione, sterilizzazione e UHT (Ultra Heat Treatment)." La recensione entra più in dettaglio su ciascun tipo e su cosa eliminano o non eliminano (spore, batteri vegetativi, ecc.).

-Il processo di fermentazione è il più importante per lo sviluppo di sapore e consistenza. I due ceppi batterici vivi di Streptococcus salivarius subsp. termofilo (In piedi Lactobacillus delbrueckii subsp. bulgaricus (LB) sono i due ceppi più basilari utilizzati nello yogurt. LB è ciò che metabolizza il lattosio in acido lattico e LB e ST agendo in sinergia è ciò che provoca una diminuzione del pH del latte. "Quando il pH dello yogurt si avvicina a 5,0, l'attività di ST diminuisce e LB gradualmente domina il processo di fermentazione globale fino a raggiungere il valore target di pH e il processo di fermentazione cessa. Normalmente, il periodo di fermentazione viene terminato abbassando la temperatura a 4° C. A questa temperatura, la coltura è ancora viva, ma la sua attività è drasticamente limitata per consentire un sapore controllato durante la conservazione e la distribuzione". Penso che per rispondere alla tua domanda, i produttori di yogurt probabilmente hanno un indicatore molto sensibile per il pH e possono controllare finemente le fluttuazioni di temperatura per mantenere il pH e il sapore dello yogurt (non troppo acido). "Dopo che il pH dello yogurt raggiunge il valore di 4,7-4,3, lo yogurt viene raffreddato a circa 5 °C. Ciò inibisce la crescita e la reazione metabolica della coltura starter e previene l'aumento dell'acidità. Il raffreddamento dello yogurt può avvenire in uno o due fasi.Il raffreddamento a una fase comporta la rapida diminuzione della temperatura del coagulo a meno di 10 °C, dove il processo di fermentazione viene inibito portando a yogurt a bassa viscosità.Il raffreddamento a due fasi viene avviato abbassando rapidamente la temperatura a meno di 20 °C per poi raggiungere gradualmente la temperatura di conservazione di 5 °C portando a yogurt con una viscosità aumentata e una sineresi limitata. Questo è abbastanza comune nel processo di produzione dello yogurt, specialmente quando si deve aggiungere frutta".

Puoi leggere degli altri metodi innovativi coinvolti nella produzione dello yogurt come: Ultra High Pressure (UHP) che inattiva gli agenti patogeni e i microrganismi che causano il deterioramento del latte, l'ultrasonicazione ad alta intensità e il campo elettrico pulsato (PEF) che possono ridurre il contenuto microbico.

Modifica: ho dimenticato di menzionare che alcune istruzioni sullo yogurt fai-da-te menzionano che se si fermenta più a lungo e/o a temperatura calda, più acido sarà così per ridurre l'acidità, o fermentarlo di meno e/o avviare la fermentazione a una temperatura più bassa ( fonte).

Sfakianakis P, Tzia C. Lavorazione convenzionale e innovativa del latte per la produzione di yogurt; Sviluppo di consistenza e sapore: una revisione. Alimenti. 2014; 3(1):176-193.


Lo yogurt commerciale di solito contiene Lactobacillus vivi, come esemplificato dal fatto che puoi usarli per "seminare" il tuo yogurt a casa. In realtà non credo che loro Inserisci nulla. In Francia almeno si tratta solo di latte pastorizzato e lattobacilli (ex dalla lista degli ingredienti dello yogurt Auchan: latte parzialmente scremato, lattosio e proteine ​​del latte, fermenti lattici). Alcuni preparati che non sono yogurt rigoroso-sensu potrebbe aver aggiunto zucchero, amido, pectina o gelatina.

Penso che facciano lo yogurt in un ambiente asettico (es) impedendo a batteri diversi dal Lactobacillus di entrare in azione e rovinare ulteriormente il mix. Ciò andrebbe bene con la tua osservazione che l'apertura dello yogurt "di marca" li fa "rovinare" più velocemente.


7 Trucchi Genius Freezer per aiutare tutti i tuoi cibi freschi a durare più a lungo

Ma il congelatore non è solo un paradiso per il cibo già congelato, puoi congelare il tuo cibo fresco per prolungare i tuoi negozi. Questo è fondamentale alla luce della pandemia di COVID-19, in cui siamo tutti incoraggiati a ridurre al minimo i nostri contatti tramite il distanziamento sociale e a rimanere in casa il più possibile. Congelando gli alimenti freschi, le tue scorte possono durare più a lungo, puoi cucinare in batch senza sprechi e ridurre i viaggi extra al supermercato.

Quindi, qual è il trucco per conservare il cibo in un congelatore senza condannarlo a morire di una morte gelida e bruciata dal congelatore? Ecco alcuni suggerimenti di chef e dietologi per prolungare la durata di conservazione e utilizzare questi prodotti a casa.


Allungare la durata di conservazione dei prodotti lattiero-caseari coltivati

La preoccupazione per la durata di conservazione è una realtà per ogni prodotto alimentare. La maggior parte delle aziende vorrebbe aggiungere un po' di tempo all'attuale durata di conservazione mantenendo la flessibilità del canale e proprietà sensoriali accettabili.

Allungare la durata di conservazione significa anche ridurre gli sprechi alimentari, che è un obiettivo a livello globale. I prodotti lattiero-caseari coltivati ​​come yogurt, panna acida, kefir, quark e ricotta hanno in genere un pH inferiore a 4,6. Questo basso pH fornisce un livello di sicurezza contro la sopravvivenza o la crescita dei patogeni, ma non protegge dalla crescita di lieviti e muffe.

Lieviti e muffe crescono a temperature di refrigerazione. Possono assimilare acidi organici antimicrobici come l'acido lattico. Possono tollerare elevate concentrazioni di sale e creare perdita di qualità del prodotto attraverso l'attività proteolitica e lipolitica.

Prevenzione lieviti e muffe

La prima lezione per prevenire la crescita di lieviti e muffe è realizzare un prodotto con un numero molto basso di lieviti e muffe. Le buone pratiche di fabbricazione (GMP) sono fondamentali.

Gli yogurt prodotti in condizioni GMP dovrebbero contenere < 10 unità formanti colonie di lievito (CFU)/grammo, mentre il deterioramento visibile sarà presente a >105-106 CFU/grammo. I livelli di muffa dovrebbero essere <1 spore/grammo, ma livelli di 1-5/grammo possono creare problemi entro la fine della durata di conservazione.

In primo luogo, in che modo lievito e muffa entrano nei prodotti lattiero-caseari coltivati? Sfortunatamente, lievito e muffe sono ovunque nell'ambiente e le spore della muffa sono particolarmente resistenti e prolifiche. In un caseificio, lieviti e muffe possono provenire da materiale di confezionamento, ingredienti come frutta, acqua utilizzata come ingrediente o nella lavorazione, dipendenti e mancanza di una buona catena del freddo, solo per citare alcune fonti.

Ingredienti che rallentano la crescita

I consumatori potrebbero anche contaminare le confezioni dopo che sono state aperte. Quindi i produttori possono anche utilizzare ingredienti progettati per rallentare la crescita dopo che il prodotto è stato confezionato. Ma alcuni degli ingredienti più efficaci non sarebbero considerati un'etichetta pulita dalla maggior parte dei consumatori.

Gli ingredienti del sorbato come il sorbato di potassio sono stati usati in modo abbastanza efficace per molto tempo nei prodotti lattiero-caseari coltivati. Il sorbato è fungistatico, il che significa che inibisce la crescita. La natamicina è un antibiotico macrolide polienico prodotto da alcuni Streptomyces spp. È fungicida, il che significa che uccide i funghi contro solo il loro rallentamento della crescita. Entrambi gli ingredienti sono efficaci a bassi livelli di aggiunta.

Molte aziende hanno introdotto ingredienti con etichetta pulita che utilizzano la bioprotezione per prolungare la durata di conservazione. Queste colture alimentari microbiche sono fungistatiche, quindi ritardano la crescita di contaminanti indesiderati come lieviti e muffe. I batteri dell'acido lattico hanno lo status GRAS (generalmente riconosciuto come sicuro) e sono attualmente utilizzati per aiutare a prolungare la durata di conservazione dei prodotti lattiero-caseari coltivati. Vengono aggiunti come parte della fermentazione del prodotto, come colture vive o fermentati.

La maggior parte delle culture con elevata attività fungina appartengono al genere Lactobacillus, ma Lactococcus, Leuconostoc, Pedicoccus e Propionobatterio anche le culture sono efficaci. Affinché le colture funzionino, devono far parte del processo di fermentazione e rimanere in vita durante la durata di conservazione del prodotto. Funzionano attraverso meccanismi che producono composti organici naturali come lattato, acetato, peptidi e diacetile competendo per i nutrienti e lo spazio con contaminanti fungini e attraverso la comunicazione cellula-cellula. Le colture vive possono essere aggiunte alla salsa di ricotta (che non è fermentata) e continueranno a esercitare la loro competizione sugli organismi deterioranti per il loro numero e per la produzione di alcuni metaboliti inibitori.

I fermentati sono un ingrediente "pre-fermentato" in cui sono già stati prodotti i metaboliti primari e secondari. Non sono presenti organismi starter vitali. Dovrebbero essere selezionati per avere un impatto minimo sulle caratteristiche sensoriali durante la durata di conservazione del prodotto finito.

La durata di conservazione ottenibile può essere determinata testando questi ingredienti su una serie di cicli di produzione in condizioni controllate e conservandoli a temperature e tempi specifici. Alcuni di questi ingredienti bioprotettivi contribuiscono al sapore, quindi è importante valutare non solo i cambiamenti microbici durante gli studi sulla durata di conservazione, ma anche i cambiamenti di sapore.


Metodi comuni di conservazione degli alimenti

La tecnica di conservazione degli alimenti può essere classificata in due classi, vale a dire mezzi fisici e chimici per conservare gli alimenti.


Metodi fisici

Il cibo può essere conservato con metodi fisici come:

Asciugatura

Si chiama anche metodo di disidratazione, che rimuove il contenuto di umidità del cibo naturalmente dalla luce del sole. Il metodo di essiccazione era popolare fin dai tempi antichi, dove le persone usavano asciugare varie spezie, verdure e frutta ecc. Attraverso l'efficace luce solare.
Dobbiamo aver sentito parlare del pomodoro secco originario del Sud Italia, noto per il suo gusto deliziosamente dolce.

In India, anche il metodo di essiccazione è stato utilizzato per prodotti alimentari come mele, mango, peperoncini, erbe aromatiche, spezie diverse, ecc. Il metodo di essiccazione prevede l'esposizione degli alimenti alla luce solare diretta in un luogo pulito e asciutto per un massimo di due settimane o più. Al giorno d'oggi, an macchina disidratante elettrica è anche usato come metodo artificiale di essiccazione.

Agghiacciante

Si chiama anche refrigerazione metodo, che è più comunemente usato in questa generazione moderna. Il raffreddamento è un metodo semplice, che prevede l'uso della temperatura fredda (1-4 gradi Celsius) per conservare il cibo per alcuni giorni o alcune settimane a seconda del contenuto del cibo, del tipo di cibo, ecc. La temperatura fredda trattiene la crescita microbica , e quindi riduce al minimo il deterioramento del cibo.

Cose come la conservazione degli alimenti, i contenitori per alimenti, la temperatura del frigorifero ecc. sono i fattori che dobbiamo tenere a mente prima della refrigerazione. L'uso di contenitori sterilizzati, la conservazione degli alimenti su scaffali particolari, lo smaltimento di alimenti avariati e la temperatura compresa tra 1 e 4 gradi Celsius possono aumentare la longevità degli alimenti.

Congelamento

È un metodo avanzato rispetto al raffreddamento. Il metodo di congelamento prevede l'uso della temperatura di congelamento per conservare vari prodotti alimentari, il che può aumentare la longevità fino a poche settimane o un mese. I microrganismi raramente crescono a una temperatura di congelamento. Come il raffreddamento, anche il congelamento utilizza alcune misure per aumentare la durata di conservazione degli alimenti come la conservazione degli alimenti, la temperatura di congelamento e lo scongelamento.

Gli alimenti conservati in contenitori ermetici, la temperatura di congelamento tra -18 e -20 gradi Celsius e lo scongelamento regolare sono i fattori che possono aumentare la durata di conservazione per almeno 1 mese.

Inscatolamento

Si chiama anche imbottigliamento, in cui diversi tipi di canner servono per sterilizzare i vasetti e il materiale alimentare in essi contenuto. Gli inscatolatori a bagnomaria sono generalmente utilizzati per conservare alimenti ad alto contenuto di acido e gli inscatolatori a pressione sono utilizzati per alimenti a bassa acidità. Nel processo di inscatolamento, diversi prodotti alimentari come verdure, frutta, pesce, carne ecc. vengono prima lavorati e poi conservati all'interno di un barattolo o una lattina sterilizzati.

Infine, i barattoli sono sigillati da un coperchio superiore e possono essere etichettati con informazioni come la data di lavorazione e il nome dell'alimento. Sir Nicholas Appert era uno scienziato, noto come "Padre di Canning".

Fumare

Si tratta di un metodo convenzionale di conservazione degli alimenti, che prevede l'utilizzo del fumo rilasciato dalla combustione di una specie di Di legno. La formaldeide e i composti fenolici del legno aggiungono un sapore unico agli alimenti affumicati. Il metodo dell'affumicatura è ora generalmente utilizzato per pesce e carne. Conserva il cibo attraverso le proprietà antimicrobiche della formaldeide e dei composti fenolici e tramite il riscaldamento il prodotto alimentare si secca.

Pastorizzazione

È noto dopo il nome di uno scienziato "Louis Pasteur” che ha introdotto che il cibo può deteriorarsi se esposto all'aria. L'aria contiene numerosi microbi, che possono deteriorare le proprietà fisico-chimiche del cibo. Il processo di pastorizzazione fa uso di alte calore distruggere o disattivare i microrganismi patogeni.

Comunemente, sono noti tre metodi di pastorizzazione, vale a dire VAT, HTST e UHT. Il I.V.A. o LTLT metodo rientra nella categoria della pastorizzazione batch, mentre HTST e UHT metodi rientrano nella categoria della pastorizzazione flash. L'IVA pastorizza gli alimenti relativamente a una temperatura più bassa per lungo tempo. Al contrario, il metodo HTST e UHT pastorizzano gli alimenti a una temperatura relativamente elevata per un breve periodo.

HTST o breve tempo ad alta temperatura funziona sotto 161 gradi F per 16 secondi, mentre UHT o temperatura ultra elevata funziona sotto 280-302 gradi F per un massimo di 1-2 secondi. I prodotti pastorizzati come latte, formaggio, burro, succhi ecc. hanno una lunga durata, ma una volta aperta la confezione, deve essere conservata all'interno del frigorifero.

Metodi chimici

Il cibo può essere conservato anche con metodi chimici come:

Zucchero

È un metodo comune per conservare gli alimenti mediante l'aggiunta di sostanze zuccherine per ridurre il contenuto di umidità. Lo zucchero viene utilizzato principalmente per la conservazione di frutti come mirtilli rossi, mango, albicocche ecc. comunemente chiamati confetture. L'aggiunta di zucchero nei frutti aumenta la concentrazione di zucchero, che fa sì che l'alimento rilasci il suo contenuto di acqua e prevenga l'attacco microbico.

In questo metodo possono essere utilizzate tutte le sostanze zuccherine come sciroppo di zucchero, granuli di zucchero, miele, jaggery ecc. Oltre alla frutta, anche le verdure come lo zenzero e le carote possono essere conservate zuccherate e inoltre possono essere utilizzate come condimenti.

Salatura

La salatura è uno dei metodi di conservazione degli alimenti, il cui principio è molto simile al metodo di zuccheraggio. L'aggiunta di sale determina il rilascio del contenuto di acqua dal cibo desiderato e quindi previene i microrganismi dannosi che possono rendere poco appetitoso il cibo. La salatura può essere eseguita in due modi, ovvero la stagionatura a secco e quella ad umido. In stagionatura a secco, il sale secco viene aggiunto agli alimenti come pesce, carne, pollo, ecc. per estrarre l'acqua.

al contrario in polimerizzazione ad umido, si prepara una soluzione di sale o salamoia per conservare più a lungo varie verdure seguendo il metodo dell'inscatolamento. Lo zucchero e la salatura sono tecniche di conservazione degli alimenti che richiedono un'attenzione particolare poiché l'eccesso di sale e zucchero può causare rischi per la salute.

Marinatura

È uno dei metodi di conservazione degli alimenti dell'antichità, che può essere di due tipi (fermentazione e decapaggio chimico). Il metodo di decapaggio prevede l'uso di conservanti naturali come sale, olio commestibile, zucchero e spezie ecc. E conservanti chimici come l'EDTA. Verdure come aglio, cipolla, cetriolo, carota, zenzero ecc. possono essere fermentato aggiungendoli a una soluzione di salamoia o aceto.


Ai giorni nostri, vengono aggiunti additivi alimentari come l'EDTA per aumentare ulteriormente la longevità dei prodotti alimentari e il processo noto come "Decapaggio chimico". I sottaceti hanno generalmente una durata di uno o due anni.

Importanza

Le tecniche di conservazione degli alimenti hanno un'enorme importanza per mantenere il cibo più a lungo senza alterare la consistenza, l'odore e il contenuto di nutrienti del cibo.

Previene la crescita patogena: La tecnica di conservazione degli alimenti previene la crescita microbica di E. coli, specie Salmonella, specie Aspergillus, specie Mucor ecc. per ridurre al minimo le possibilità di deterioramento e infezione degli alimenti. I microbi utilizzano l'umidità del cibo e il contenuto nutritivo del materiale alimentare per moltiplicarne la crescita.

Di conseguenza, il materiale alimentare diventerà immangiabile per il consumo umano. Pertanto, dobbiamo impiegare il metodo di conservazione degli alimenti desiderato per mantenere il cibo più a lungo senza alcun attacco microbico.

Mantiene la qualità del cibo: Nel corso del tempo, i prodotti alimentari generalmente si degradano a causa di molti fattori come un attacco microbico, danni chimici e meccanici. Altera principalmente la qualità del cibo cambiando il colore, la consistenza, l'odore, ecc. Seguendo correttamente le guide sicure, possiamo impiegare varie tecniche di conservazione degli alimenti per mantenere la qualità del cibo insieme al contenuto di nutrienti intatto.

Metodo economico: I metodi tradizionali di conservazione degli alimenti sono poco costosi per l'allestimento. Metodi come l'essiccazione al sole, il decapaggio, la salatura, lo zucchero, ecc. non richiedono costi di capitale elevati, poiché il processo è naturale. Non ha bisogno di additivi artificiali e macchinari per aumentare la longevità del cibo.

Conclusione

Pertanto, possiamo concludere che le tecniche di conservazione degli alimenti forniscono il modo migliore per conservare diversi prodotti alimentari. Il motivo della conservazione degli alimenti è ritardare la crescita microbica e prolungare la durata di conservazione degli alimenti mantenendo la sicurezza e la qualità degli alimenti.


Ingredienti per il successo con alternative allo yogurt a base vegetale

Con campagne come "Veganuary" che attirano l'attenzione globale e una crescita media annua del 51% nei lanci di alimenti e bevande con affermazioni a base vegetale (Innova Market Insights: Global, CAGR 2015-2020), la dieta a base vegetale è diventata mainstream. Un consumatore su quattro a livello globale sta "cercando attivamente di aumentare il consumo di proteine ​​vegetali", secondo il rapporto sui trend dei prodotti lattiero-caseari 2020 di Global Data.

Non c'è da meravigliarsi se i prodotti lattiero-caseari alternativi a base vegetale continuano a crescere in popolarità. Possono attrarre i consumatori con intolleranza al lattosio e allergie ai latticini, nonché i flexitarian e gli esploratori alimentari. Secondo Innova Market Insights, dal 2015 c'è stato un boom di lanci di nuovi prodotti di yogurt al cucchiaio e non caseari. Anche gli yogurt da bere, sia latticini che vegetali, stanno diventando uno spuntino proteico popolare amato da tutte le età. Per rendere lo snack ancora più conveniente sia per i consumatori che per le aziende, è nata l'idea degli yogurt da bere a temperatura ambiente (ADY). Senza bisogno di refrigerazione, ADY può essere conservato ovunque e gustato in qualsiasi momento. Scopri perché stiamo sostenendo lo yogurt da bere a lunga conservazione qui.

Il gusto e la consistenza sono fondamentali, soprattutto quando si cerca di raggiungere il consumatore flessibile e competere con le controparti lattiero-casearie tradizionali per lo spazio sugli scaffali. I consumatori si aspettano che le alternative allo yogurt a base vegetale e non casearia abbiano tutte le grandi qualità dei latticini – la stessa ricca sensazione in bocca, consistenza e cremosità – anche un aspetto simile. Le sfide strutturali possono derivare dall'assenza di grasso del latte e dalla naturale granulosità delle proteine ​​vegetali. Anche le note terrose o di fagioli possono avere un impatto sul sapore.

Scegliere il giusto sistema di stabilizzazione

Il vero segreto per raggiungere il successo nelle alternative allo yogurt a base vegetale e non casearia è scegliere il giusto sistema stabilizzante. Può aiutare a risolvere le sfide più comuni nelle formulazioni sia mescolate che sorseggiabili: controllo della sineresi, sospensione di particelle insolubili e protezione delle proteine, oltre a contribuire alla consistenza, al corpo e alla sensazione in bocca.

GENU ® La pectina è un ingrediente facilmente riconoscibile e rispettoso dell'etichetta estratto dalle bucce degli agrumi. Può essere utilizzato per proteggere le proteine ​​a pH acido e fornire stabilità di lunga durata durante la durata di conservazione, prevenendo anche la sedimentazione e la sineresi. Un noto agente gelificante, la pectina può aiutare i formulatori a creare una consistenza cremosa e spatolabile fornendo quella "sensazione di grasso" mancante e ottimizzando la sensazione in bocca poiché aiuta a fornire il sapore.

KELCOGEL ® Gellan Gum è un ingrediente multifunzionale derivato dalla fermentazione per risolvere le sfide proteiche a base vegetale, con una composizione identica ai batteri presenti in natura nelle piante di ninfee. Fornisce la stabilizzazione e la sospensione di proteine ​​insolubili, calcio, minerali e altre particelle nelle bevande allo yogurt, contribuendo al minimo al palato e garantendo un versamento uniforme.

L'alone della salute

Per la sua Top Ten Trends Survey 2020, Innova Market Insights ha chiesto ai consumatori di tutto il mondo perché hanno scelto di mangiare cibi a base vegetale. Le loro principali ragioni includevano "è più sano" e "è meglio per il pianeta". Con un alone di salute che si aggiunge al crescente interesse nel provare applicazioni a base vegetale, anche un'etichetta pulita e riconoscibile è fondamentale. Gli sviluppatori di prodotti dovrebbero onorare questa percezione di salute e sostenibilità nella scelta degli stabilizzanti. L'utilizzo di ingredienti di origine naturale come GENU ® Pectin e KELCOGEL ® Gellan Gum completerà le tue proteine ​​vegetali. Chiedi informazioni sui gradi disponibili per soddisfare le dichiarazioni di conformità organica, non OGM, senza glutine e altri obiettivi di etichettatura pulita. Grazie alle loro qualità multifunzionali, GENU ® Pectin e KELCOGEL ® Gellan Gum possono anche aiutare i formulatori ad accorciare la lista complessiva degli ingredienti.

Quando uno sviluppatore di prodotti è in grado di collegare tutti gli elementi di innovazione, non c'è limite al potenziale di successo con alternative allo yogurt a base vegetale e non casearia.


Il simbiotico ad ampio spettro Terraflora™ deve essere refrigerato?

Risposta breve: No. Il bio-complesso probiotico contenuto in Terraflora™ è costituito da una sofisticata miscela di ceppi selezionati di Bacillus. Selezionati per le loro caratteristiche uniche, Bacillus può esistere in due forme. In condizioni favorevoli i batteri crescono in forma vegetativa, ma quando sono affamati di sostanze nutritive, si differenziano in una forma di vita dormiente nota come “endospore” o semplicemente “spora”. Queste spore prendono vita quando vengono introdotte in un ambiente ideale, come l'intestino umano. Terraflora™ è una formulazione bilanciata di una nuova generazione di probiotici, sono intrinsecamente resistenti, stabili al calore e non richiedono refrigerazione.

Ci sono alcune marche che non devono essere refrigerate o tutti i probiotici, indipendentemente dall'etichettatura, devono essere refrigerati?


Uno Yogurt al Giorno Mantiene...

Newswise — Uno yogurt al giorno potrebbe non significare un minor numero di visite mediche, ma ci sono molti motivi di salute per rendere questo latticino un elemento regolare nella tua dieta.

Il numero di maggio di Mayo Clinic Women's HealthSource copre i vantaggi:

- Una tazza da 8 once di yogurt magro naturale fornisce circa 400 milligrammi (mg) di calcio, più dei 300 mg in un bicchiere di latte da 8 once.

- Lo yogurt ha anche tanto potassio quanto una banana e tante proteine ​​quanto un uovo o un grammo di carne.

- I batteri vivi nello yogurt aiutano la digestione e ti proteggono da altri batteri nocivi.

In effetti, parte della reputazione salutare dello yogurt si basa sulla presenza di batteri vivi. Per fare lo yogurt, il latte caldo viene fermentato o coltivato con due tipi di batteri: Lactobacillus bulgaricus e Streptococcus thermophilus. Sebbene molti batteri possano farti ammalare, questi batteri sono benefici. Possono aiutare ad abbattere il lattosio (zucchero naturalmente presente nel latte), rendendo lo yogurt più digeribile del latte per le persone con intolleranza al lattosio.

Alcuni produttori di yogurt riscaldano lo yogurt dopo che è stato coltivato per aumentare la durata di conservazione o ridurre l'acidità, ma durante il processo uccidono i batteri. Quando acquisti, cerca il sigillo della National Yogurt Association ufficiale sul contenitore che dice "Culture vive e attive". Un altro consiglio per lo shopping: scegli una marca a basso contenuto di calorie e grassi con il minor numero di additivi possibile.

Lo yogurt, nelle sue molteplici forme, è ottimo per merende, lunch box e in viaggio. Che tu prenda il tuo yogurt con un cucchiaio, una cannuccia o lo spremi da un tubo, divertiti. È buono per te.

Mayo Clinic Women's HealthSource viene pubblicato mensilmente per aiutare le donne a godere di una vita più sana e produttiva. I proventi degli abbonamenti vengono utilizzati per sostenere la ricerca medica presso la Mayo Clinic.

Per abbonarsi, chiamare il numero 800-876-8633, interno 9PK1.

Puoi citare questa pubblicazione tutte le volte che vuoi. È richiesta l'attribuzione di Mayo Clinic Women's HealthSource. Inoltre, puoi ristampare fino a quattro articoli all'anno senza costi. La ristampa più frequente è consentita a pagamento. Includi le seguenti informazioni sull'abbonamento se le tue politiche editoriali lo consentono: chiama il numero verde per informazioni sull'abbonamento, 800-876-8633, estensione 9PK1.


KanPak è leader nelle soluzioni lattiero-casearie a lunga conservazione

Senza marchi dei propri scaffali di vendita al dettaglio o banchi di ristorazione, KanPak US potrebbe non essere un nome familiare tra i consumatori statunitensi. Ma non commettere errori: l'azienda è una centrale elettrica nella lavorazione del latte, arrivando al n. 88 in Latticini' Elenco 2021 dei primi 100 produttori di prodotti lattiero-caseari nordamericani (Dairy 100).

KanPak US fa parte di KanPak LLC, che ha avuto inizio più di mezzo secolo fa quando George Cohlmia fondò l'azienda ad Arkansas City, Kan. (nel 1965). All'inizio, tuttavia, l'azienda lattiero-casearia a conduzione familiare si è distinta dalla massa. È diventata leader nello sviluppo della lavorazione e del confezionamento asettico di bevande e dessert.

"Nel 1983, KanPak è stata una delle prime aziende del Nord America a qualificare, lavorare e confezionare in modo asettico alimenti a bassa acidità", osserva Larry McGill, CEO di KanPak US.

Oltre all'eccellenza asettica, l'azienda ha perseguito la crescita. Le operazioni di KanPak LLC si sono espanse all'estero negli anni '90 con l'aggiunta di KanPak China. Nel 2011, Golden State Foods, con sede a Irvine, in California, uno dei maggiori fornitori diversificati del settore della ristorazione, ha acquisito KanPak China.

"Le società unite hanno continuato ad espandere la loro offerta di prodotti e ad acquisire nuovi clienti in Cina e in tutta l'Asia", afferma McGill. "Il successo è culminato nel 2013 con Golden State Foods che ha acquisito il controllo di KanPack LLC, con l'entità appena combinata pronta per un'ulteriore crescita e successo internazionali".

Nel 2014, KanPak LLC ha ampliato la propria presenza negli Stati Uniti acquisendo uno stabilimento a Penn Yan, New York, con capacità di lavorazione asettica sia per liquidi che per yogurt.

"Abbiamo continuamente ampliato lo stabilimento di Penn Yan per espandere la produzione, aggiungere posti di lavoro e consegnare merci attraverso il magazzino di nuova costruzione all'interno della struttura", osserva McGill.

Due anni dopo l'acquisizione dello stabilimento di Penn Yan, Golden State Foods (GSF) ha acquisito la piena proprietà, nonché il controllo e la gestione, sia di KanPak US che di KanPak China. Ora con sede un po' a nord di Arkansas City - a Wichita, Kan. - KanPak US gestisce impianti di produzione all'avanguardia ad Arkansas City e Penn Yan, nonché un impianto di distribuzione di attrezzature a Southbury, Connecticut. Gestisce anche un ufficio a Toronto e ha recentemente aggiunto un magazzino ultramoderno di 202.800 piedi quadrati alla sua sede di Arkansas City.

Ampia gamma di prodotti, clienti

Oggi, KanPak US produce un'ampia linea di prodotti lattiero-caseari lavorati in modo asettico e non. La gamma stabile a scaffale comprende miscele di frullati, caffè pronto da bere, creme per caffè, miscele di gelato soft (vedi la funzione Inside the Plant), yogurt, dessert, bevande per la colazione, tè, bevande speciali e altro ancora, afferma McGill . (Offre anche una gamma di soluzioni per l'erogazione di bevande.)

KanPak US impiega "un processo termico strettamente controllato" che distrugge tutti i batteri potenzialmente dannosi nel prodotto. Quindi confeziona il prodotto in un imballaggio sterilizzato e durevole per proteggerlo dalla contaminazione esterna. Il risultato, afferma l'azienda, è "una creazione incredibilmente fresca e deliziosa che può essere conservata in sicurezza fino a sei mesi senza refrigerazione".

La base di clienti dell'azienda è varia quasi quanto la sua gamma di prodotti, con minimarket, negozi "super", negozi di alimentari, ristoranti con servizio rapido, distributori di terze parti e altri tra la clientela, osserva McGill. Piuttosto che offrire i propri prodotti di marca, KanPak US si concentra sulla creazione di prodotti che soddisfino le esigenze uniche dei suoi clienti. (Vedi la barra laterale dei riflettori sullo sviluppo del prodotto).

"Offriamo la massima qualità dei prodotti a un prezzo equo, utilizzando una tecnologia all'avanguardia che consente ai nostri clienti di risparmiare sui costi della catena di approvvigionamento, oltre a fornire prodotti di alta qualità ai loro clienti", afferma Chad Buechel, presidente di KanPak US.

Nota che KanPak US è sempre alla ricerca di nuovi segmenti di clienti che siano in grado - e abbiano bisogno di - di sfruttare le capacità uniche dell'azienda.

"Cerchiamo anche mercati unici che ci permettano di bilanciare il nostro portafoglio di prodotti per utilizzare appieno le nostre capacità tutto l'anno", aggiunge Buechel.

Mai stare fermi

Per mantenere felici i clienti esistenti e per aiutarli a conquistarne di nuovi, KanPak US pone l'accento sul miglioramento continuo. In tal modo, può affrontare qualsiasi variabile che potrebbe far aumentare i costi, afferma Buechel. I team dell'azienda tengono d'occhio anche il settore, quindi è a conoscenza di eventuali progressi tecnologici e modi per migliorare i processi esistenti.

"Siamo riusciti a trovare modi all'interno del processo di produzione per realizzare e spostare i nostri prodotti con la minima quantità possibile di perdite, il che riduce i costi e aumenta i rendimenti del processo", osserva. "La fluidodinamica può essere impegnativa con l'ampia gamma di viscosità che gestiamo, ma i nostri team hanno semplificato il processo per eliminare la manipolazione non necessaria o gli sprechi inerenti ai metodi tradizionali".

Cultura dell'equilibrio

Anche i dipendenti di KanPak US, ovviamente, sono fondamentali per il successo dell'azienda. E la società madre GSF lo capisce.

"In linea con il suo credo e i suoi valori, GSF si impegna a incoraggiare una cultura produttiva di equilibrio e benessere per tutti i suoi associati, fornendo programmi e pratiche che incoraggiano la salute e la sicurezza", afferma McGill.

Un altro vantaggio sono i "background diversi e di supporto" del team esecutivo, sottolinea. Molti dei leader di KanPak US hanno avuto carriere di successo nelle vendite, nel marketing e nella gestione prima di entrare in azienda, sottolinea McGill.

"In genere, una volta che qualcuno inizia a GSF o KanPak, rimane per un periodo piuttosto lungo, quindi siamo molto fortunati ad aver goduto di una leadership duratura e di una direzione coerente da parte del nostro team esecutivo", afferma.

As an extension of its culture of balance, KanPak, via GSF, also engages with and positively impacts the communities in which it operates. Efforts here include not only sustainability-minded practices, but also charitable efforts geared to children and families in need through the GSF Foundation.

“The associate-run, associate-funded foundation is dedicated to improving the lives of children and families in need in communities where GSF associates live and work through personal involvement and contributions,” McGill explains. “It’s a natural extension of our company’s values-based business, and because the GSF Foundation is volunteer-run, 100% of associates’ financial contributions go directly to help families in need.”

Gearing up for growth

As it looks ahead to the next year and beyond, KanPak US will continue to seek out opportunities to expand its business and balance its portfolio of products and customers, Buechel says. Here, managing the seasonality associated with new business will be vital, as the company wants to maintain a balanced portfolio throughout the year and be able to leverage its assets to the full extent it can.

It does face some obstacles in its quest for growth, however, Buechel admits.

“Dairy never stops,” he points out. “Always having a low-waste method to keep milk flowing is vital.”

Via its expansions and continually improving processing capabilities, KanPak US has been able to maintain “minimal inventory levels,” he notes, as well as “to flex up” when needed without creating “high-risk short-coded” products. That reality bodes well for getting the company to where it plans to be five years from now.

“KanPak will have a wider range of customer channels with leading-edge technologies and a broader global footprint,” Buechel says. “Maintaining our solid values-driven culture will get us there.”

Product development spotlight: a custom house

For Wichita, Kan.-based KanPak US, new product development is not a one-size-fits-all process. It creates products to fit the specific needs of its customers, which include convenience stores, “super” stores, grocery stores, quick-service restaurants, third-party distributors and others.

“KanPak’s food science and engineering teams collaborate with customers to deliver customized products that will drive the future success and profitability of key menu categories,” Larry McGill, KanPak US’ CEO, points out. “Multiple package and dispensing options enable completely customized concepts, as required by market-specific opportunities. Additionally, KanPak’s aseptic processing capabilities and international reach guarantee operational and supply chain efficiencies across the country and around the world.”

Moreover, those collaborative relationships differ from customer to customer, he explains. For example, one customer might approach KanPak with a product its team already developed, while another customer might leverage KanPak’s internal research and development team to create and commercialize a product.

And sometimes market conditions spur new product development. That was the case back in spring 2020, when dairy cows were approaching the height of their milk production cycle at the same time farmers were dumping excess milk because of “rapid, unexpected changes supply chain demand” resulting from the COVID-19 pandemic, McGill says.

“Refusing to stand by while surplus food went to waste and more people grew hungry, KanPak quickly launched a surplus milk bottling initiative and drove remarkable speed to market in about a month’s time,” he says. “In June 2020, through an innovative initiative developed in a dairy production facility in Kansas, the company donated two semi-truck loads of premium shelf-stable whole milk to Southern California’s Second Harvest Food Bank of Orange County and Kansas Food Bank.”

The donation was an “extraordinary differentiator” for the food banks, McGill notes, as they were seeing high demand and lacked sufficient refrigerator/freezer capacity for perishable donations.


Ingredienti

The main ingredient in yogurt is milk. The type of milk used depends on the type of yogurt – whole milk for full fat yogurt, lowfat milk for lowfat yogurt, and skim milk for nonfat yogurt. Other dairy ingredients are allowed in yogurt to adjust the composition, such as cream to adjust the fat content, and nonfat dry milk to adjust the solids content. The solids content of yogurt is often adjusted above the 8.25% minimum to provide a better body and texture to the finished yogurt. The CFR contains a list of the permissible dairy ingredients for yogurt.

Stabilizers may also be used in yogurt to improve the body and texture by increasing firmness, preventing separation of the whey (syneresis), and helping to keep the fruit uniformly mixed in the yogurt. Stabilizers used in yogurt are alginates (carageenan), gelatins, gums (locust bean, guar), pectins, and starch.

Sweeteners, flavors and fruit preparations are used in yogurt to provide variety to the consumer. A list of permissible sweeteners for yogurt is found in the CFR.


Simple process extends milk's shelf life by weeks

A new process could drastically improve milk's staying power. Researchers at Purdue University have developed a quick-fire way to add several weeks of shelf life to milk and make it generally safer to consume. The process improves upon pasteurization, which extends shelf life to about two to three weeks, and brings the length of time milk can be safely stored in the fridge up to around seven weeks.

Pasteurization is a treatment first developed in the 19th century in which milk is heated to high temperatures for a short time (HTST) to reduce microbes that cause spoilage. When used in addition to pasteurization, Purdue food science professor Bruce Applegate says this new process can "add shelf life of up to five, six or seven weeks to cold milk."

The treatment involves exposing milk to low heat and pressure variation for short increments. The team found that heating milk stored at 4° C (39° F) by 10° C (18° F) for less than a second removed more than 99 percent of the bacteria still remaining after pasteurization — meaning there is less bacteria to grow inside the carton, which lets the milk last longer.

To test the low temperature, short time (LTST) method, tiny droplets of pasteurized milk containing Lactobacillus e Pseudomonas bacteria were sprayed into a novel heated and pressurized chamber. Temperatures in the chamber were rapidly increased and decreased but remained under the 70° C (158° F) threshold used in pasteurization to better preserve the quality of the milk. After the process, the team reported that no detectable bacteria remained and the shelf life of the treated milk was extended to as long as 63 days.

That's a far bigger boost in shelf life than even higher tech methods we've seen involving things like silver nanoparticles. It could also compete with cold-pressure approaches we've seen lately that don't involve pasteurization.

"With the treatment, you're taking out almost everything," says Applegate. "Whatever does survive is at such a low level that it takes much longer for it to multiply to a point at which it damages the quality of the milk."

A key component of the process is the pressurized chamber developed by Millisecond Technologies of New York, which funded the Purdue study along with Agricultural Research Service of the U.S. Department of Agriculture, the Center for Food Safety Engineering at Purdue. According to the device's patent, it's the combination of applying both varying heat and pressurization that makes milk safer for longer.

"It has been discovered that exposing a liquid product to a sharp pressure differential, which may or may not be associated with heating the liquid product, destroys microorganisms, including microorganisms that are heat resistant," the patent reads.

Taste testing revealed that milk run through the new process did not produce detectable differences in color, smell or taste compared to typical pasteurized milk.

The team is hopeful that the new process will reduce wasted milk and allow the product to be transported to more distant locations and last longer once it arrives.

A possible next step could be to test the process on unpasteurized milk to see if it might work as a standalone treatment. If it proved successful, the process would have the potential to reduce energy and time expended in pasteurization.

A paper detailing the process is published in the journal SpringerPlus.


Risks of Eating Stale Yogurt

Now, what’s contaminated yogurt? Contamination happens when bad bacteria start to outnumber the good bacteria. These bad bacteria come from the added ingredients in yogurt while manufacturing – mold, slow-growing microorganisms, which are the primary cause of food poisoning. The risks of eating bad yogurt can be worse than any hangover you've had. It may cause severe illnesses like diarrhea, stomach cramps and vomiting. It’s more important to discard the stale yogurt and be protected from foodborne illnesses than to save a few dollars. You can instead start making homemade yogurt which will not have all the extra added ingredients that may be risky. We’ll help you find the best yogurt maker and you can have a stress-less meal hereon! That gets us to the point of storing the yogurt.


Guarda il video: Tutorial Cara Membuat Yogurt Dirumah - Kental Hanya 2 Bahan Anti Gagal (Giugno 2022).