Informazione

Qual è il nome di questo albero di bacche verdi?


Località: India meridionale

Mese di maggio

Posizione: fuori, metropolitana.

Albero con frutti di bosco (velenosi o no, non lo so):

Le sue foglie:


Phyllanthus emblica

Phyllanthus emblica, conosciuto anche come emblico, [2] [4] emblico mirabolano, [2] mirabolano, [4] uva spina indiana, [2] [4] albero di Malacca, [4] o amla [4] dal sanscrito amalaki è un albero a foglie caduche della famiglia delle Phyllanthaceae.

  • Cicca emblica(L.) Kurz
  • Diasperus emblica(L.) Kuntze
  • Dichelactina nodicaulisHance
  • Emblica arboreaRaf.
  • Emblica officinalisGaertn.
  • Phyllanthus glomeratusRoxb. ex muro. nominativo inval.
  • Phyllanthus maireiH.Lév.
  • Phyllanthus mimosifoliusSalisb.
  • Phyllanthus taxifoliusD. Don


Il floema, o corteccia interna, si sviluppa dallo strato esterno del cambio ed è la traccia alimentare fino alle radici. Gli zuccheri vengono trasportati dalle foglie verso le radici nel floema. Quando l'albero è sano e in crescita e gli zuccheri sono abbondanti, il cibo immagazzinato sotto forma di amido può essere riconvertito in zuccheri e spostato dove è necessario nell'albero.

Xylem vive "alburno" e si trova all'interno della zona cambiale. La porzione esterna dello xilema conduce e immagazzina l'amido nel simplast più conduce l'acqua e le sostanze disciolte nell'acqua alle foglie. La parte interna dello xilema è un legno non conduttore che immagazzina l'amido ed è talvolta chiamato durame. Le principali strutture per il trasporto dell'acqua nello xilema sono i vasi nelle angiosperme (legni duri) e i tracheidi nelle gimnosperme (conifere).


La gamma naturale del bagolaro

Andrey Zharkikh / Flickr / CC BY 2.0

Hackberry è ampiamente distribuito negli Stati Uniti e in alcune parti del Canada, dal New England meridionale al centro di New York, a ovest nell'Ontario meridionale e più a ovest nel Nord e nel Sud Dakota. I valori anomali del nord si trovano nel sud del Quebec, nell'Ontario occidentale, nel sud del Manitoba e nel sud-est del Wyoming.

La gamma si estende a sud dal Nebraska occidentale al Colorado nord-orientale e al Texas nordoccidentale, e poi a est fino all'Arkansas, al Tennessee e alla Carolina del Nord, con eventi sparsi in Mississippi, Alabama e Georgia.


Qual è il nome di questo albero di bacche verdi? - Biologia

2. Pepo: Bacca dalla buccia dura e spessa, tipico frutto della famiglia delle zucche (Cucurbitaceae). Per esempio. anguria, cetriolo, zucca, melone e zucca.

3. Esperidio: Acino dalla buccia coriacea e tramezzi pergamenacei tra le sezioni frutto tipico della famiglia degli agrumi (Rutaceae). Per esempio. arancia, limone, pompelmo, tangelo e kumquat.

4. Drupa: frutto carnoso con uno strato interno duro (endocarpo o nocciolo) che circonda il seme. Per esempio. pesca, susina, nettarina, albicocca, ciliegia, oliva, mango e mandorla. Alcuni botanici includono anche i frutti di noci, noci pecan, palme da dattero, noci di macadamia, pistacchi, olio di tung e noci di kukui come drupe a causa della loro buccia esterna, verde e carnosa e dell'endocarpo pietroso e ricco di semi. Questi ultimi frutti sono anche chiamati noci drupacee. La noce di cocco è considerata una drupa secca con uno strato esterno verde e impermeabile (esocarpo), una spessa buccia fibrosa (mesocarpo) e uno strato interno duro e legnoso (endocarpo) che circonda il grande seme. L'embrione del seme vero e proprio è incorporato nella polpa di cocco (endosperma). Il latte di cocco ricco di sostanze nutritive è un endosperma liquido che non ha formato un tessuto solido con le pareti cellulari. Secondo Spjut (1994), il frutto di una noce di cocco (Cocos) è un "nucleanium". [C'è un notevole disaccordo tra le autorità sulla classificazione di alcuni di questi frutti. Ad esempio, la California Macadamia Society considera la noce di macadamia un follicolo. Vedere la sezione B-1 sotto sotto frutti secchi e deiscenti.]

Nota: un certo numero di cosiddetti dadi è probabilmente posizionato meglio nella categoria delle drupe. Ciò è particolarmente vero per la famiglia delle noci (Juglandaceae), anche se alcuni riferimenti più antichi considerano ancora questi frutti come noci. In hickory e pecan (Carya) il guscio esterno si divide in quattro valve, esponendo il dado duro e indeiscente. Secondo molti botanici, il guscio esterno fa parte del pericarpo e lo strato duro e interno che circonda il seme è l'endocarpo, quindi questi frutti sono tecnicamente drupe o noci drupacee. Noce e butternut ( Juglans ), due membri aggiuntivi della famiglia delle noci (Juglandaceae), hanno frutti simili a drupe. La buccia verde esterna ricorda il pericarpo esterno (esocarpo e mesocarpo) di una drupa. Per questo motivo, le noci vengono talvolta chiamate drupe secche e il guscio duro che circonda il seme è considerato lo strato di endocarpo come nelle noci di cocco. Nelle vere noci, lo strato duro e indeiscente che circonda il seme è l'intera parete dell'ovaio o pericarpo, e la buccia esterna è composta da tessuto involucrale che non fa parte della parete dell'ovaio o del pericarpo. Secondo la maggior parte dei riferimenti botanici, lo strato verde esterno (mallo) della noce fa parte del pericarpo e il guscio duro che circonda il seme è in realtà l'endocarpo. Pertanto, noci e noci pecan si adattano probabilmente alla categoria delle drupe secche piuttosto che a una vera noce. Alcuni autori evitano elegantemente questo dilemma chiamando questi frutti simili a drupe o "noci drupacee".

Secondo "La morfologia dei fiori delle Juglandaceae" di W.E. Manning (1940), American Journal of Botany 27 (10): 839-852, i frutti di Juglans e Carya sono simili a drupe ma non una vera drupa o una drupa secca. Il frutto è talvolta chiamato "tryma", ma può essere descritto come una noce. Il terzo nuovo dizionario internazionale di Webster descrive un tryma come una drupa simile a una noce (come il frutto della noce o del noce americano) in cui l'epicarpo (esocarpo) e il mesocarpo si separano come una scorza un po' carnosa o coriacea dall'endocarpo duro a 2 valvole. Secondo Spjut (1994), il noce ( Juglans ) è una pseudodrupa e il pecan ( Carya ) è un "tryma".

5. Pomo: ovaio o nucleo circondato da tessuto ricettacolo commestibile e carnoso (ipanzio o tubo carnoso floreale) che in realtà non fa parte del pericarpo. L'ovaio o il nucleo effettivi di solito non vengono mangiati, almeno dalla maggior parte degli umani. Questo è il frutto tipico di alcuni membri della famiglia delle rose (Rosaceae), tra cui mela, pera, mela cotogna e nespola.

B. Frutti secchi: Pericarpo secco a maturità.

1. Frutti secchi deiscenti: le spaccature del pericarpo si aprono lungo le cuciture definite.
un. Legume: Un "baccello di fagiolo" allungato che si divide lungo due giunture frutto tipico della terza famiglia di piante più grande, la famiglia delle leguminose (Leguminosae o Fabaceae). Il baccello rappresenta una foglia o un carpello modificato piegato che è fuso lungo i bordi. Per esempio. robinia, redbud, acacia, corallo, orchidea, glicine e molti altri generi. Nota: alcuni frutti di leguminose sono indeiscenti, tra cui il carrubo, il mesquite e la robinia. Inoltre, alcuni frutti di leguminose sono oblunghi, tondeggianti, reniformi (reniformi), o arrotolati (spiraliformi), come il meliloto ( Melilotus alba e M. officinalis ), il medico nero ( Medicago lupulina ), il trifoglio ( M polymorpha) ed erba medica (M. sativa). Alcuni frutti di leguminose specializzati (chiamati lomenti) si rompono in giunti indeiscenti a un seme. Un buon esempio di lomento è l'autostoppista molto efficace chiamato collant o zecche del mendicante ( Desmodium cuspidatum ).

B. Silique: un frutto sottile, secco, deiscente che assomiglia superficialmente a un legume, eccetto che la silique di senape è composta da due carpelli con una partizione o setto al centro (cioè tra i due carpelli o valve). [Il frutto della leguminosa è composto da un unico carpello e non ha il tramezzo centrale o setto.] È il frutto tipico della famiglia delle senape (Cruciferae o Brassicaceae). Per esempio. senape di campo, rape e cavoli (specie Brassica), brodo (Mathiola), violacciocca (Erysimum) e rucola di Londra (Sisymbrium). La silicle è una versione accorciata (meno allungata) di una silique, che comprende alyssum dolce ( Lobularia ), peppergrass ( Lepidium ) e borsa del pastore ( Capsella ). [Nota: come per i legumi ci sono alcune eccezioni alla forma tipica di silique e silicles. Nel ravanello selvatico ( Raphanus ) la silique non si divide longitudinalmente, ma si rompe trasversalmente in più giunture porta-seme. In baccello di pizzo ( Thysanocarpus ) i silicoli sono indeiscenti.]

C. Capsula: il baccello del seme si apre in vari modi e di solito lungo diverse cuciture definite. Le capsule tipicamente si aprono in sezioni ben definite o carpelli che rappresentano foglie modificate. Questo è un frutto secco molto comune che si trova in molte diverse famiglie di piante. Per esempio. Catalpa , Jacaranda , Pittosporum , Aesculus , Agave , Yucca , Eucalyptus , artiglio del diavolo ( Proboscidea ), albero della seta ( Chorisia ), kapok ( Ceiba ) e ricino ( Ricinus communis ). Le capsule possono aprirsi lungo i loculi (loculicida), lungo i setti (setticida), attraverso i pori (poricida), oppure l'intera parte superiore della capsula si separa come una singola sezione simile a un coperchio (circonscissile). Un albero paesaggistico comune nella California meridionale chiamato albero della pioggia dorata ( Koelreuteria ) produce capsule simili a vescica che sono deiscenti loculicidamente in tre valvole. Il papavero da oppio ( Papaver somniferum ) produce una classica capsula poricida in cui i minuscoli semi cadono dalle finestre simili a pori mentre la capsula si scuote al vento. L'erba commestibile chiamata portulaca ( Portulaca ) ha una capsula circumscissile a molti semi. Il fagiolo saltatore messicano ( Sebastiana pavoniana ) produce una capsula a 3 carpellature, ogni carpello porta un seme. A volte il carpello è occupato da una speciale larva di falena che mangia il seme e sposta il suo contenitore di carpello di una stanza contorcendo e scagliando il suo corpo. Nell'albero liquidambar ( Liquidambar styraciflua ) le teste fruttifere globose sono composte da numerose minuscole capsule, ciascuna recante uno o due semi alati e un certo numero di ovuli abortiti (semi immaturi). Va notato qui che alcune capsule sono indeiscenti. I loro carpelli non si separano e rilasciano i semi. Due esempi di piante con capsule indeiscenti sono il baobab sudafricano ( Adansonia digitata ) e due specie di gardenie sudafricane ( Gardenia thunbergii e G. volkensii ). I baccelli delle gardenie sudafricane vengono masticati aperti da grandi erbivori e i semi vengono dispersi nelle loro feci. Spjut (1994) classifica l'insolito frutto dell'artiglio del diavolo ( Proboscidea ) come un "ceratium", un frutto capsulare che si apre per separazione o rottura negli strati del pericarpo.

D. Follicolo: un singolo ovaio maturo (che rappresenta una singola foglia o carpello modificato) che si apre lungo una cucitura. Il follicolo può presentarsi singolarmente (come nell'asclepiade) o in grappoli: due nell'oleandro, 2-5 nella peonia, 3 nell'allodola, 5 nell'aquilegia e 4-5 nell'alberello (Sterculia o Brachychiton). Il frutto a forma di cono dell'albero di magnolia è un aggregato di molti piccoli follicoli, ciascuno contenente un singolo seme rosso brillante. Il termine apocarpo si riferisce a fiori con carpelli separati e distinti, come i delfini e le aquilegie della famiglia dei ranuncoli (Ranunculaceae). Sebbene appartenga anche alla famiglia dei ranuncoli, i carpelli fusi (sincarpi) di Nigella formano una capsula a molti semi.

2. Frutta secca indeiscente: il pericarpo non si apre. Questi frutti di solito contengono un solo seme.
un. Achenio: Frutto molto piccolo, monoseme, generalmente prodotto in grappoli. A maturità il pericarpo è secco e privo del seme interno, tranne che in corrispondenza dell'attaccamento placentare. Questo è il frutto tipico della più grande famiglia di piante, la famiglia dei girasoli (Compositae o Asteraceae). Esempi di questo tipo di frutta includono il girasole ( Helianthus ), il ranuncolo ( Ranunculus ) e il sicomoro ( Platanus ). Nel sicomoro, le teste fruttifere globose sono composte da minuscoli acheni a un seme inframmezzati da peli (alcuni autori chiamano questi singoli frutti come nutlets). [Le teste globose dell'albero liquidambar sono in realtà composte da numerose minuscole capsule.]

B. Antocarpo: Nella famiglia delle quattro (Nyctaginaceae), i singoli fiori apetali hanno un calice tubolare e petaloide che ricorda una corolla simpetalica. La parte inferiore del calice avvolge strettamente l'achenio monoseme ed è persistente attorno al frutto come un antocarpo. La base del calice più l'achenio che porta il seme racchiuso è l'unità di dispersione. In alcuni membri delle Nyctaginaceae, la base del calice persistente porta proiezioni ghiandolari appiccicose che aiutano nella dispersione aderendo ai corpi degli animali. Ciò è particolarmente vero negli alberi di pisonia ( Pisonia umbellifera ) in cui i numerosi antocarpi glutinosi si attaccano alle piume degli uccelli marini. Questo è un metodo efficace di dispersione verso atolli e isole distanti della regione del Pacifico meridionale. A volte uno sfortunato uccello marino è completamente ricoperto da grappoli di antocarpi appiccicosi, al punto che il volo è difficile o impossibile. Incapace di rimuovere l'antocarpo resistente all'acqua, simile alla colla dalle sue piume, l'uccello marino annega nel surf e viene consumato da famelici granchi da spiaggia.

C. Grano o cariosside: un frutto molto piccolo, secco, con un solo seme, indeiscente in cui il rivestimento del seme vero e proprio è completamente fuso alla parete dell'ovaio o al pericarpo. Lo strato esterno del pericarpo o buccia è chiamato crusca, mentre lo strato interno di semi è chiamato germe. È il frutto caratteristico della famiglia delle Graminacee (Gramineae o Poaceae). Il grano è veramente un frutto (non un seme) perché proviene da un'ovaia matura separata all'interno dell'infiorescenza dell'erba. Questa è la fonte di cibo numero uno per le persone sulla terra. Per esempio. Mais (mais), frumento, riso, segale, orzo, avena, erba di Johnson, gramigna e molte altre specie. Nei chicchi di mais, il principale materiale bianco che esplode quando i chicchi vengono riscaldati è il tessuto dell'endosperma all'interno del seme. La pressione (vapore acqueo) si accumula all'interno dei grani fino a farli letteralmente esplodere.

D. Schizocarpo: un piccolo frutto secco composto da due o più sezioni che si rompono tuttavia, ogni sezione o carpello (chiamato anche mericarpo) rimane indeiscente e contiene un singolo seme. Poiché le sezioni portatrici di semi o carpelli (chiamati mericarpi) non si spaccano, questo tipo di frutto viene solitamente posto sotto frutti secchi indeiscenti. Questo è il frutto caratteristico della famiglia delle carote (Umbelliferae o Apiaceae). Per esempio. Carota ( Daucus ), sedano ( Apium ) e finocchio dolce ( Foeniculum vulgare ). Altri esempi di schizocarpi includono filaree o becco di cicogna ( Erodium ) e cheeseweed ( Malva ), due erbacce comuni nel sud della California. In queste infestanti i carpelli portatori di semi (mericarpi) si separano tra loro, ma rimangono indeiscenti. Gynoecium è un termine collettivo per i carpelli di un fiore. I biologi si riferiscono comunemente a questa unità floreale come pistillo. I fiori monocarpi sono composti da un carpello (un semplice pistillo). I termini apocarpo e sincarpo si riferiscono a pistilli composti composti da più di un carpello. I fiori apocarpi contengono due o più carpelli distinti. Nei fiori sincarpi due o più carpelli sono fusi insieme. In cheeseweed, i carpelli sono attaccati a un gambo di connessione conico centrale, ma separati da questo gambo a maturità. Alcuni autori considerano il frutto dell'acero ( Acer ) uno schizocarpo perché si divide in due carpelli indeiscenti, portatori di semi, tuttavia, a causa dell'ala su ciascun carpello portatore di semi, altri botanici si riferiscono ai frutti dell'acero come doppie samare (vedi il frutto di samara).

Uno degli schizocarpi più dolorosi è la vite pungente (Tribulus terrestris). Quando è secco, il frutto spinoso si divide in sezioni indeiscenti e portatrici di semi (carpelli). Le spine di ogni sezione sono disposte in modo che una sia sempre rivolta verso l'alto, come l'arma medievale chiamata caltrop. Le punte spinose e portatrici di semi penetrano facilmente a piedi nudi, scarpe e pneumatici di gomma.

e. Samara: Frutto piccolo, alato, con un solo seme, solitamente prodotto in grappoli sugli alberi. Per esempio. Acero (Acer): una doppia samara, frassino (Fraxinus), olmo (Ulmus) e albero del cielo (Ailanthus). Le samara assomigliano ai semi alati di un pino, ma sono veramente frutti a un seme con uno strato di pericarpo che circonda il seme. Il leguminoso tipu ( Tipuana tipu ) ha un frutto alato che ricorda sicuramente una samara anche se appartiene alla famiglia delle leguminose (Leguminosae o Fabaceae). Come l'autorotazione degli elicotteri, le samara ruotano mentre navigano nell'aria, un metodo efficace di dispersione. Richard Spjut (1994) classifica alcuni dei frutti alati più grandi di Shorea (Diptocarpaceae) e Gyrocarpus (Hernandiaceae) come "pseudosamara".

F. Noce: Frutto più grande, con un solo seme, con pericarpo molto duro, solitamente racchiuso in un guscio o in un involucro a forma di coppa. Sfortunatamente, il riferimento di cui sopra di Richard Spjut non usa il termine "noce" come un tipo di frutta distinto.

(1) Ghianda di quercia ( Quercus ): la noce vera e propria si trova in un involucro a forma di coppa di scaglie imbricate (sovrapposte). Classificato come "glande" da Richard Spjut (1994).

(2) Castagno ( Castanea ), faggio ( Fagus ) e chinquapin ( Castanopsis ): una o più noci si trovano in un involucro spinoso a forma di coppa. Classificato come "trymosum" da Richard Spjut (1994).

(3) Nocciola o nocciola ( Corylus ): La noce si trova in un involucro frondoso ( C. americana ) o tubolare ( C. cornuta ). Classificato come "diclesium" da Richard Spjut (1994).

(4) Noce (Juglans) e pecan (Carya) sono collocati nella categoria delle drupe (sezione A-4) sopra, sebbene alcuni botanici sostengano che siano vere noci. Nelle vere noci, lo strato duro e indeiscente che circonda il seme è l'intera parete dell'ovaio o pericarpo. Il mallo esterno della noce contiene tessuto involucrale che non fa parte della parete ovarica (pericarpo). Secondo la maggior parte dei riferimenti botanici, lo strato verde esterno (mallo) della noce fa parte del pericarpo e il guscio duro che circonda il seme è in realtà l'endocarpo. Pertanto, noci e noci pecan si adattano probabilmente alla categoria delle drupe secche piuttosto che a una vera noce. Altre autorità affermano che il mallo di noce è composto da tessuto involucrale, perianzio e uno strato esterno di pericarpo, ma non è totalmente derivato dal pericarpo. Tuttavia, poiché il mallo di noce contiene tessuto pericarpo (almeno in parte) e non è interamente derivato da tessuto involucrale (non pericarpo), Wayne's Word considera la noce come una drupacea piuttosto che una vera noce indiscussa. Ricorda che le conoscenze scientifiche vengono costantemente esaminate e modificate e l'esatta classificazione di frutti dubbi e borderline come la noce è aperta a revisione e modifica. La noce è classificata come "pseudodrupa" da Richard Spjut (1994). Vedi la discussione sulle noci sotto le drupe (sezione A-4 sopra).

Nota: le noci del Brasile sono semi prodotti in una grande capsula legnosa. Gli anacardi sono noci con un guscio duro che viene rimosso prima della spedizione ai negozi di alimentari. La "noce" di anacardi (drupacee) viene prodotta alla sommità di un recipiente carnoso chiamato "mela di anacardio". I pinoli sono in realtà semi di gimnosperme prodotti in un cono di semi legnoso e ovulifero. L'arachide ( Arachis hypogea ) è in realtà un seme con un tegumento cartaceo, tipicamente due semi racchiusi in un baccello deiscente chiamato legume. Dopo la fecondazione, il gambo del fiore dell'arachide si curva verso il basso e il frutto in via di sviluppo (legume) viene spinto nel terreno dalla proliferazione e dall'allungamento delle cellule sotto l'ovaio. Il baccello di arachidi successivamente si sviluppa sottoterra. Per ulteriori frutti chiamati "noci" fare riferimento alla sezione A-4 precedente sulle drupe e le noci drupacee.

G. Utricolo: Frutto piccolo, a forma di vescica, a parete sottile, con un solo seme, indeiscente. Sebbene sia raramente visto da osservatori casuali, questo è il frutto caratteristico della famiglia delle lenticchie d'acqua (Lemnaceae). I frutti a un seme deiscenti di Amaranthus (Amaranthaceae) sono spesso chiamati otricoli circoncisi perché la metà superiore del frutto si separa, esponendo un seme nero lucido.

Nota: Wayne's Word contiene molte informazioni aggiuntive sulla straordinaria famiglia di lenticchie d'acqua (Lemnaceae), le piante da fiore più piccole del mondo indiscusso. Basta cliccare sulla scheda verde Lemnaceae per un indice completo di articoli e foto.

II. Frutti aggregati: un grappolo o un'aggregazione di molte ovaie mature (frutti) prodotte da un singolo fiore. Nelle more e nei lamponi ( Rubus ), i singoli frutti sono minuscole drupe o drupe con un solo seme. Poiché tutte le ovaie portatrici di semi (carpelli) formano un grappolo fuso, il frutto è anche chiamato sincarpo. Nelle fragole ( Fragaria ), i singoli frutti sono piccoli acheni a un seme inseriti in un ricettacolo dolce e carnoso. Un altro termine per un gruppo aggregato di ovaie tutte derivate da un singolo fiore è "etaerio". Infatti una rosa canina (Rosa) mangiata come un frutto intero potrebbe essere considerata un etaerio di acheni racchiuso da un ricettacolo carnoso. I frutti del genere Annona (Annonaceae), tra cui la mela da zucchero ( A. squamosa ), la cherimoya ( A. cherimola ), la crema pasticcera ( A. reticulata ) e la soursop ( A. muricata ) assomigliano a grandi bacche carnose con squame o sporgenze sul superficie esterna. In realtà sono composti da molte ovaie fuse insieme e tecnicamente sono frutti aggregati chiamati sincarpi. Non sono frutti multipli perché si sviluppano da un unico fiore che porta molti pistilli (carpelli).

III. Frutti multipli: un grappolo di molte ovaie mature (frutti) prodotto dalla coalescenza di molti fiori ammassati insieme nella stessa infiorescenza, che circonda tipicamente un asse carnoso dello stelo. Per esempio. gelso, arancia osage, ananas, albero del pane e jackfruit. Nel gelso ( Morus ), i singoli frutti sono minuscole drupe dette drupelette. Nell'ananas ( Ananas ), i singoli frutti sono bacche incastonate in uno stelo carnoso e commestibile, ciascuna bacca sottesa da una brattea dai bordi frastagliati dove era attaccato il fiore originale. Anche lo spadice carnoso di Monstera deliciosa è un frutto multiplo perché deriva da numerosi fiori femminili fitti. Un altro termine per più frutti composti da una punta carnosa o da un racemo di ovaie fitte è la sorosi.

Nota: gli alberi di fico ( Ficus ) producono un frutto multiplo commestibile chiamato siconio. È una struttura carnosa, a forma di fiasco (infiorescenza) rivestita all'interno da numerosi fiori femminili, ciascuno dei quali forma una minuscola drupa con un solo seme. La formazione dei semi richiede una vespa simbiotica che entra nel siconio e impollina i fiori femminili. I fichi di Smirne e Calimyrna coltivati ​​in California richiedono l'impollinazione delle vespe. Altre varietà di fichi produrranno siconia commestibile, senza semi e partenocarpica senza impollinazione. Questa è una storia molto complessa e affascinante che viene discussa in diversi articoli di Wayne's Word. Cerca "fig" sotto la scheda indice blu per ulteriori informazioni.

Note varie sui tipi di frutta: alcuni alberi producono semi e polline in infiorescenze separate chiamate amenti o amenti. Ciò include specie monoiche con amenti maschili e femminili sullo stesso albero e specie dioiche con alberi maschili e femminili separati. Nella betulla ( Betula ) e nell'ontano ( Alnus ), i semi (noci) sono prodotti in un amento legnoso a forma di cono. In altri alberi, come la quercia ( Quercus ), negli amenti viene prodotto solo polline.

Nei veri alberi a cono, i semi immaturi (ovuli) sono portati sulla superficie delle scaglie ovulifere invece che racchiusi all'interno di un'ovaia come nelle piante da fiore. Poiché gli ovuli sono esposti al polline trasportato dal vento durante il periodo di impollinazione, questi alberi sono indicati come gimnosperme (che significa semi nudi). Le scaglie ovulifere formano collettivamente un cono di semi legnoso sigillato con resina appiccicosa. A maturità (in uno o due anni a seconda della specie), le squame si seccano e si separano tra loro, liberando così i semi alati. Nei ginepri ( Juniperus ) le squame sono carnose e fuse insieme, e i coni dei semi assomigliano superficialmente alle bacche. Nell'albero di capelvenere ( Ginkgo biloba ), pino felce ( Podocarpus ), e nella noce moscata della California ( Torreya californica ), il grosso seme con un rivestimento esterno carnoso è portato nudo sui ramoscelli. Nel tasso ( Taxus ) il seme nudo è portato in una struttura carnosa a forma di coppa chiamata arillo.


Fatti di Rowan

Distribuzione globale

Rowan può essere trovato nella maggior parte dell'Europa e del Nord Africa. Cresce anche nell'Asia centrale e settentrionale nella Cina settentrionale. Può sopravvivere dal livello del mare fino a circa 2.000 metri sulle Alpi.

Distribuzione in Scozia

Rowan cresce nella maggior parte della Gran Bretagna, ma è più comune nel nord e nell'ovest e si trova in tutta la Scozia. Cresce a un'altitudine più elevata rispetto a qualsiasi altro albero del paese e si trova ad altitudini di quasi 1.000 metri in alcune parti delle Highlands.

Questo attributo, insieme alla somiglianza delle sue foglie a quelle del frassino, dà origine al suo nome comune alternativo di sorbo. Ad altitudini più elevate sopravvive come piccoli alberelli che sono spesso rachitici nella forma.

In Scozia oggi, i sorbi si trovano spesso in crescita in luoghi inaccessibili. Scogliere, ripidi ruscelli e in cima a grandi massi sono tra i luoghi in cui puoi trovare spesso questo albero. Tuttavia, questi non sono i luoghi preferiti per la specie. È solo che questi sono gli unici luoghi in cui è stato in grado di crescere fuori dalla portata di erbivori come cervi e pecore.

Rowan è un albero pioniere a crescita rapida e di breve durata nella famiglia delle rose. È un albero abbastanza piccolo, che raggiunge un'altezza massima di 10-15 metri, o eccezionalmente di 20 metri. È di forma snella, anche se gli alberi maturi possono essere piuttosto consistenti. Un vecchio sorbo di Carnach Mor nella tenuta di West Affric ha un tronco di oltre 40 cm. di diametro. Le forme multi-gambo sono abbastanza comuni. Questo di solito è il risultato della navigazione da parte dei mammiferi. L'albero invia nuovi germogli dalla sua base in risposta ad essere mangiato.

La corteccia bruno-grigiastra è liscia e lucida quando è bagnata, con puntini scuri in rilievo o lenticelle sparse su di essa. I rami sono tipicamente rivolti verso l'alto e terminano con boccioli ovoidali e violacei, spesso ricoperti di peli grigi.

Le foglie di sorbo sono composte e di forma pennata. Ciò significa che ogni foglia è composta da coppie di foglioline abbinate su entrambi i lati di uno stelo o rachide, con una fogliolina terminale all'estremità. Le foglie sono fino a 20 cm. di lunghezza e sono composti da 9-15 foglioline, che sono seghettate con piccoli denti. Rowan è un albero a foglie caduche, con le nuove foglie che compaiono ad aprile. Diventano di un brillante colore rosso-arancio in autunno prima di essere versati.

I fiori sbocciano dopo la comparsa delle foglie, di solito a maggio o all'inizio di giugno, e sono di colore bianco crema. I fiori singoli misurano circa 1 cm. di diametro e crescono in densi grappoli o corimbi. Ogni corimbo contiene fino a 250 fiori e misura 8-15 cm. attraverso. Il profumo forte e dolce attira gli insetti impollinatori, tra cui molte specie di mosche, api e coleotteri.

I fiori fecondati crescono in bacche di 8 mm. di diametro e maturano in un colore rosso vivo ad agosto o all'inizio di settembre. Le bacche sono ricche di acido ascorbico (vitamina C) e contengono fino a 8 piccoli semi, anche se 2 semi per frutto sono i più comuni. Sono mangiati principalmente dagli uccelli, che disperdono i semi nei loro escrementi.

La produzione di semi inizia quando l'albero ha circa 15 anni e, nei climi miti, la sorba fruttifica ogni anno. Tuttavia, in ambienti più difficili come Glen Affric, la fruttificazione è irregolare. La produzione di semi di albero, quando tutti gli alberi producono un raccolto abbondante, avviene ogni pochi anni, con pochissimi frutti nel mezzo. Il cappotto duro del seme di sorbo richiede il freddo per abbattere. La germinazione di solito avviene nella prima o nella seconda primavera dopo che le bacche sono state prodotte. Le piantine e gli alberelli sono tolleranti all'ombra. Si trovano spesso sotto i rami dei grandi pini silvestri dove sono cresciuti negli escrementi degli uccelli che si sono appollaiati sui rami soprastanti.

Per ragioni simili, i sorbi germogliano anche nelle forcelle dei tronchi dei pini e di altri alberi. Ma nella maggior parte dei casi non c'è abbastanza materia organica per far crescere queste piantine fino a più di un metro o due. Si verificano eccezioni a questo. Vicino a Glac Daraich a Glen Affric c'è un buon esempio di sorbo che si è stabilito a circa due metri sopra un ontano. È cresciuto in un albero maturo, abbracciando in parte l'ontano, dopo che le sue radici hanno raggiunto il terreno sottostante.

Rowan è una parte fondamentale della foresta caledoniana. Si trova spesso in crescita accanto al pino silvestre, alla quercia sessile e ad altri alberi.

Come molte altre specie arboree, la sorba forma partnership speciali con i funghi. Queste relazioni "micorrize" sono una versione vegetale e fungina di "tu mi gratterai la schiena, io ti gratterò". Il fungo si attacca alle radici dell'albero e riceve gli zuccheri dall'albero. In cambio, il fungo può accedere a sostanze nutritive che l'albero non sarebbe in grado di ottenere altrimenti. Rowan collabora in questo modo con diverse specie di funghi.

Rowan ha anche una strana e interessante relazione con un altro tipo di fungo. Il fungo ruggine chiamato Gymnosporangium cornutum infetta il ginepro, ma nella fase di spore del suo ciclo vitale vive sul sorbo. Qui provoca la formazione di pustole gialle sulle foglie.

Rowan è un buon albero ospite per i licheni ed è il secondo migliore nel Regno Unito per i licheni Graphidion dopo il nocciolo. Un grande lichene frondoso chiamato polmonaria degli alberi è comune sui tronchi di sorbo nelle zone umide o umide.

Le lepri di montagna mangiano le foglie del giovane sorbo. Le foglie di sorbo sono il cibo preferito dei cervi nobili, che mangiano anche la corteccia e gli steli. Diversi mammiferi mangiano le bacche e martore e volpi sono noti per essere importanti dispersori di sorbo.

I frutti rosso-arancio offrono anche una festa per molti uccelli diversi. Sono popolari tra gli uccelli della famiglia dei tordi, comprese le cesene e gli sasselli rossi. Quando questi uccelli arrivano dal continente a settembre e ottobre, le bacche forniscono una fonte di energia molto gradita. I merli svolgono un ruolo chiave nella diffusione della sorba.

Una gamma di invertebrati si nutre di diverse parti di sorbo. Questi includono le larve di diverse specie di falene minerarie che fanno miniere nelle foglie di sorbo. I bruchi della falena delle onde del Galles mangiano le foglie mentre le larve della falena della mela si trovano frequentemente nelle bacche. I fiori sono un'importante fonte di nettare per gli insetti, comprese le api e le mosche. Le larve di alcune di queste mosche svolgono un ruolo essenziale nella decomposizione del legno morto.


Frangola comune

Olivello spinoso (Rhamnus cathartica) è un piccolo albero a foglie caduche o un grande arbusto che può raggiungere i sei metri di altezza. Ha foglie ovali o a forma di uovo verde opaco ed è facilmente identificabile dalle piccole spine sulla punta dei suoi rami. È anche conosciuto come olivello spinoso, waythorn europeo e spina di Hart. L'olivello spinoso è considerato una specie invasiva nella maggior parte degli Stati Uniti nordorientali e centrali e del Canada sudorientale a causa dei densi boschetti che forma.

Origine

L'olivello spinoso è originario della maggior parte dell'Europa (eccetto Islanda e Turchia) e dell'Asia occidentale. È stato portato in Nord America nel 1800 per essere utilizzato come arbusto ornamentale e frangivento, ma non ha avuto un'ampia distribuzione fino ai primi anni del 1900. Si trova nelle siepi, lungo i bordi delle strade e sui pendii dei burroni.

Fogliame estivo di olivello spinoso Le bacche maturano ad agosto o settembre

Biologia e Identificazione

L'olivello spinoso è un arbusto perenne o un piccolo albero. Si trova in aree leggermente ombreggiate ed è tollerante su molti tipi di terreno, dalla sabbia ben drenata all'argilla. I rami sono muniti di una corta spina una spina può essere trovata anche nella forcella tra due rami. The leaves may be opposite or in an alternating pattern (both may be found on the same branch). The leaves are oval or egg shaped with small, serrated teeth. The leaf may be a dull green or a dark green with a lighter green on the under side. Flowers are small with four sepals (a modified leaf that encloses the petals and other parts of the flower) and four petals and they form small clusters from the axils (the space between a leaf or branch and the stem/stalk of the plant) of leaves or on short twigs along the stem. The flowers are a yellowish to green color. Each flower is unisexual with either four stamens or one pistil with a plant being either male or female (dioecious). The fruit or berries are small (5-6 mm in diameter) and are a dark purplish or black color. Each berry will contain four hard seeds. The common buckthorn flowers during late spring (May-June) while leaves are emerging. The berries ripen during August and September and can be found still attached to the plant throughout the winter.

Common buckthorn leaves may be opposite or alternating with both possible on the same branch. Leaves are oval or egg shaped with small, serrated teeth

Buckthorn seeds are easily spread by birds and other wildlife. It is fast growing and will reproduce from seeds or by stump sprouting. The seeds may remain viable in the soil for up to five years.

Common buckthorn can be distinguished from native and other non-native buckthorns by its sharp, thorn-tipped branches and from native Hawthorns (Crataegus spp.) on which the thorns grow from the sides of branches. It also has noticeable forward-curved side veins on its leaves and clusters of purplish-black berries that have 4 hard seeds.

Impacts

Common buckthorns form thick hedges with long branches that crowd out and shade out native shrub and herbaceous species, preventing regeneration of native plants. In fire prone areas the lack of herbaceous ground cover underneath the buckthorn hedge may prevent fires from spreading.

The common buckthorn is a host for the crown rust fungus (Puccinia coronata), an agricultural pest that inhibits the yield and quality of oats. It may also serve as a overwintering host for the Asian soybean aphid (Aphis glycines Matsumura), a pest known to damage soybeans and can spread a variety of horticultural viruses. Buckthorn leaves have a high concentration of nitrogen and the decomposition of leaf litter changes soil nitrogen content and can increase the pH levels in the soil. These changes create better growth conditions for the common buckthorn perpetuating their persistence.

Prevention and Control

There are several methods available for control of common buckthorn. These controls include mowing, excavation, cutting and burning. Repeated mowing and cutting has been shown to reduce the vigor of the plants. The plants may be removed by hand or with heavy equipment depending on the size of the shrubs. Care should be taken to not disturb the roots of other plants. The disturbed area, now devoid of the invasive plant, may become the home for new common buckthorn seedlings or other opportunistic invasive plants. As noted earlier, the seeds may persist in the ground for five years resulting in new growth.

Prescribed burns are another way to control buckthorns in fire-adapted ecosystems. Fires will top-kill mature plants however sprouting can occur from the roots and trunks.

There are also several chemical methods (Table 1) available for controlling common buckthorn. These are generally applied to the stumps after cutting to prevent sprouting. There are no currently known biological controls for common buckthorn. Research into biological controls for common buckthorn is in progress.

Table 1. Herbicides effective on Common buckthorn (Rhamnus cathartica)

Chemical Name Utilizzo
Triclopyr amine Cut stump
Triclopyr ester Cut stump or basal bark
Glyphosate Cut stump

New York Distribution Map

This map shows confirmed observations (green points) submitted to the NYS Invasive Species Database. Absence of data does not necessarily mean absence of the species at that site, but that it has not been reported there. For more information, please visit iMapInvasives.


Serviceberry Amelanchier canadensis


List of the Most Common Types of Berries

Most common types of edible berries are given in the following list:

Açaí Berries

Açaí berry is a small, round, dark black-purple drupe about 25 mm (1 inch) in diameter, very similar in appearance to grapes. Açaí berries grow on açaí palm trees. These are tall, thin palms that grow up to, or even more than 25m (82 feet), with leaves up to 3 meters (10 feet) long.

Açaí palm is native to Trinidad and northern South America where it grows mainly in swamps and floodplains.

Acerola

Acerola is a tropical fruit-bearing small tree or a shrub. Common names also include Barbados cherry, West Indian cherry and Wild crepe myrtle.

It is native to South America, southern Mexico, and Central America and it is often grown in warmer areas.

Acerola is extremely rich in vitamin C, but it also contains vitamins A, B1, B2, and B3, as well as carotenoids, bioflavonoids and other antioxidants. Per saperne di più.

Aronia

Aronia is a group of deciduous shrubs, also known as chokeberries, native to eastern North America.

Chokeberries are often mistakenly called chokecherries.

Aronia is commonly found in wet woods and swamps. Berries are consumed fresh, sometimes frozen and often processed as jam, wine, tea etc. Fruits are sour.

Aronia is often named after fruit color: Red chokeberry, Black chokeberry and Purple chokeberry. Per saperne di più.

Banana

Believe it or not, but banana is a true berry, in the botanical sense. It requires a warmer climate and it is rarely grown in small gardens.

However, 'Dwarf Cavendish' and 'Super Dwarf Cavendish' cultivars can be found in small greenhouses as a decorative trees that actually bear fruits. Per saperne di più.

Barberries

Barberries is large group of wild and semi-wild deciduous and evergreen shrubs from 1&ndash5 m (3&ndash16 feet) tall. They are found throughout the temperate and subtropical zones of the world (except Australia).

Barberries are grown for features like ornamental leaves, yellow flowers and red or blue-black edible berries - berries are often very rich in vitamin C, but bitter in taste.

Since they are being very dense, viciously spiny shrubs, they make very effective impenetrable barriers and hedges.

Bayberries

Bayberries is a large group of about 40&ndash50 species of shrubs, small trees and trees (1-20m tall), spread throughout the world, except the Australia. Other common names include Bay-rum tree, Candleberry, Sweet Gale, Wax-myrtle etc.

Bayberries are sold fresh, dried, canned, for juice, for alcoholic beverages and even wax.

Bearberries

Bearberries are three species of dwarf shrubs: Alpine bearberry, Red bearberry and Common bearberry.

The fruit, which is one of the favorite food of bears, are edible and are sometimes gathered for food.

Nota: Bearberries appear to be relatively safe for human consumption. However, large doses may cause nausea, vomiting, fever, severe back pain, chills etc. It should be avoided during pregnancy, breast feeding, and by children and/or patients with kidney disease or any similar problems.

Bilberries

Bilberries are very similar in appearance to blueberries and huckleberries.

Bilberries are group of primarily Eurasian species of low-growing shrubs, bearing edible, nearly black berries. The bilberry is native to Europe, while the blueberry is native to North America. Bilberries produce single or paired berries on the bush instead of clusters like blueberries. Also, blueberries have more evergreen leaves.

Bilberries are very hard to grow and have small fruits and are thus seldom cultivated in home gardens. However, they are collected in the wild, where they grow in large numbers and cover large area (for example,

20% of land area of Sweden is covered with bilberries).

More

Blackberries are common type of false berries. They grow in the wild and in many home gardens. These berries have small dark, almost black, very aromatic fruit.

Thornless varieties have somewhat milder aroma and taste, but they are much easier to pick. Very often, wild blackberries are rerooted in home gardens. Per saperne di più.

Black cherries

Black cherries are also known as wild black cherry, rum cherry and mountain black cherry. They are native to North America.

Black cherries are similar to chokecherries, especially to very ripe chokecherries.

It is moderately long lived tree, with individual trees being 250+ years old. Black cherries begin with fruit production around of age of 10, having its maximum between ages of 30 and 100 years. Hence, it is rarely found in home and small gardens.

Blackcurrant

Blackcurrant is a medium-sized shrub/small tree, growing 1.5 m (5 feet) tall on damp fertile soils, bearing small, glossy, very aromatic black fruits. Fruits are consumed fresh or processed.

Blackcurrant is one of the most popular berries in home and small gardens. pH of the soil should be around 6 and if that is hard to meet, growing them in large containers is also possible. Per saperne di più.

Mirtilli

Blueberries are very similar in appearance to bilberries and huckleberries. Blueberries are shrubs that vary in size from 10 cm (4 inches) to 4 m (13 ft) in height. Very often, the smaller species are known as 'low-bush blueberries', while the larger species are known as 'high-bush blueberries'.

Blueberries like any acidic soil with pH between 4 and 5.2, but they will grow anywhere between pH 3.5 and 6.5. Per saperne di più.

Boysenberries

Boysenberries are a cross between a European raspberry, a common blackberry, an American dewberry and a loganberry.

It has a large (up to, or even more than 8g - 0.28 oz) aggregate fruits, with large seeds and a deep maroon color. Per saperne di più.

Chehalem berries

Chehalem berries or Chehalem blackberries are a cross between the Himalayan blackberry, the California blackberry and the loganberry.

The Chehalem blackberry is smaller than the loganberry. It has bright skin, a shiny black color and small seeds with the strong flavor. It is consumed fresh, frozen and processed.

Chokecherries

Chokecherries are very similar to chokeberries, sharing many properties.

Chokecherry is also commonly called bitter-berry, Virginia bird cherry, western chokecherry and black chokecherry. È originario del Nord America.

Chokecherries grow as a shrub or small tree - up to 5 m (16 feet) tall. The fruits are about 1 cm in diameter and they range in color from bright red to black. Taste is very astringent, both sour and bitter.

The very ripe berries are darker in color, less astringent and sweeter than the red berries.

Citrus Fruits

The citrus fruits like orange, lemon, tangerine etc. are berries with a thick rind and soft, edible interior.

They prefer warmer climate, however, when protected from cold winds and freezing temperatures, they can grow even in colder areas. Worst case scenario - grow them in containers and when required, place them in protected area. This way, certain lemon varieties can flower and bear fruits yearlong even in colder regions.

Cloudberries

Cloudberries are small amber berries that ripen in autumn. They grow 10 to 25 cm high, they prefer cold climate, sunny positions, acidic soil (pH between 3.5 and 5) with plenty of moisture in the soil.

Cranberries

Cranberries are low, creeping shrubs up to 2 meters long and 5 to 20 centimeters in height. Edible berries are initially white, turning dark red when fully ripe.

They are consumed fresh, dried and processed in juice, jams and similar.

Raw cranberries are a source of various phytochemicals, which are under active research for possible effects on the cardiovascular system, immune system and cancer. Per saperne di più.

Crowberries

Crowberries or black crowberries are grown in acidic soils in shady, moist areas. It tolerates low temperatures yielding steady crops.

Can be consumed fresh or processed. It is sometimes grown as ornamental plant in gardens.

Dewberries

Dewberries are similar in appearance and closely related to blackberries.

Dewberries have separate male and female plants.

They are small trailing plants, growing new roots along the length of the stem. Fruits are edible fresh, but also processed in different ways.

Elderberries (Sambucus)

Elderberries are group of shrubs and small trees often found in temperate to subtropical regions of the world.

Elderberry flowers are used for making tea, syrup and other beverages, but can be consumed in salads, fried etc. Ripe black elderberries are edible, but often consumed processed in jams, syrups, pies etc. Red elderberries should be consumed processed only. Per saperne di più.

Himalayan or Armenian Blackberry

Armenian or Himalayan Blackberry is very similar to common blackberry (but larger and sweeter) and similar plants.

Edible fruits are dark blue or black when fully ripe. It is easily spread around by birds and other animals - very invasive species.

It is easily grown in home and small gardens.

Goji Berries or Wolfberries

Goji Berries or Wolfberries are fruits of the two, very similar species. Both are shrubs/small trees that grow 1-3m tall.

In traditional medicine, the whole goji berry fruit or its extracts have numerous implied health effects, but these statements remain scientifically unconfirmed. However, goji berries are often considered as superfruit.

Personally, I don't believe everything (anything?!) that is marketed around as being 'super'.

If you have free space in your home garden, give them a try - they are decorative plants that yield fruits that is edible fresh and can be processed in numerous ways. Per saperne di più.

Uva spina

Gooseberries grow as small trees and shrubs (1.5m in height and width) and are available as green, red, purpe, yellow, or even white gooseberries.

Gooseberries are easy to grow in small gardens - if you happen to find great tasting gooseberry in nature, be sure to cut a small branch. When home, put cutting in a suitable pot with good wet soil and soon it will grow new roots and new fruits can be expected in year or two. Per saperne di più.

Grapes

Grapes are one of 'true' berries. It is easily grown in small gardens for tasty fruits and often for - shade!

Fruits are consumed fresh or processed in juices, wine etc.

Grapes come in numerous varieties suitable for many terrains, soils and climates.

Hackberries

Hackberries is a group of 60-70 trees (Celtis genus) spread around the world in warm temperate regions.

Celtis trees can grow up to 25m tall, sometimes even more. Fruits are small, 5-10mm in diameter, varying in color from species to species and edible in most species.

Trees are easy to grow and are often grown in parks in towns and cities. In home and small gardens Celtis provide shade during summer and fallen leaves are great for making compost.

Mirtilli

Huckleberry is name for several plants bearing small red, purple, blue or even black berries. In appearance, blue huckleberries are very similar to blueberries, often sharing taste and fragrance, too. However, many varieties of huckleberries have taste that differ from blueberries and some even have much larger seeds.

Huckleberries are consumed fresh, but they are also often processed into jams, syrups, salad dressings etc. They were often used in traditional medicine, too.

Indian Plum - Osoberry

Indian plum or Osoberry is a shrub 1.5 - 4.5m tall with small, 1.3cm (half inch) long fruits, dark blue when ripe, resembling small plums.

The osoberries are dioecious plants - male and female flowers occur on different plants, so when planning them in the garden, make room for more plants, unless there are male plants near by.

Jostaberry

Jostaberries are cross between the black currant, the North American coastal black gooseberry and the European gooseberry.

Almost black berries are smaller than a gooseberry and a bit larger than a blackcurrant. Fruits are edible and often cooked. Like blackcurrants, jostaberry fruits freeze well.

When growing in small gardens, keep in mind that the ripe fruits can be kept on the bush in good condition through entire late summer. However, birds like jostaberries and fruits must be protected by nets. Per saperne di più.

Juniper Berries

Juniper berries are group of 50-60 plants, spread in Northern Hemisphere. Note that all juniper plants grow berry like fruits - some are too bitter to eat and some are mildly toxic and NOT recommended for human consumption.

Junipers vary greatly in plant and fruit size - most fruits are around 1 - 1.3 cm (half inch) in diameter, but there are also much larger fruits (2.5cm, one inch).

Mostly, they are very resilient plants, requiring very little care.

Kotataberries

Kotata berries, kotata blackberries or kotataberries are cross between various blackberry species and red raspberry. It is very similar to Marionberry, but it is more tolerant to cold and fruits are little bit sturdier.

Kotata berries are deep black, medium in size.

Plants are easily grown - one of the blackberries recommended for home and small gardens.

Lingonberries and Cowberries

Main difference between lingonberries and cowberries is that lingonberries grow in North America and the leaves are 5&ndash18 mm (0.2&ndash0.7 in) long, while cowberries grow Eurasia and the leaves are 10&ndash30 mm (0.4&ndash1.2 in) long.

Lingonberries and cowberries are very similar to bearberries and are even called bearberries, beaverberry, foxberry, mountain bilberry etc.

Lingonberries and cowberries are very resilient plants, growing by spreading underground stems and forming dense colonies, often covering very large areas.

Loganberries

Modern loganberries are derived from a cross between 'Aughinbaugh' blackberry (female parent) and 'Red Antwerp' raspberry (male parent).

Berries of varying maturity grow on a single, thorny plant, extending the crop season - great for small and home gardens. Plants are sturdy, very resistant to frost and various diseases.

Well treated loganberry plant can produce 6-8kg of berries over period of two months. After harvest, two year old canes should be cut off.

Marionberries

Marionberries or Marion Blackberries are cross between Chehalem and Olallie blackberries.

Marionberries plants produce only few canes, but those are up to 6m long, with spiny vines and long and strong laterals with numerous berries. Berries are black, medium in size, with strong and complex flavor.

Marionberries are consumed fresh, frozen, in pies, jams, ice creams etc.

Mulberries

Mulberries is a group of 10-15 species that grow as a tree in wild and in many small and home gardens.

The mulberry fruit is 2&ndash5 cm long. Generally, there are white, red and black mulberries with darker varieties having stronger and more aromatic fruits.

Mulberries are consumed fresh, right from the tree, but also processed in numerous ways.

Nannyberries

Nannyberry is also known as Sheepberry or Sweet Viburnum (lat. Viburnum lentago). It is a shrub or often a small tree, sometimes up to a 10m tall.

Nannyberries are small and round, blue-black in color when fully ripe. The fruits have relatively thick skin, they are refreshingly sweet-sour and juicy.

Olallieberries

Olallieberries are cross between the loganberry (a cross between blackberry and raspberry) and the youngberry (a cross between blackberry and dewberry).

Commercially, it is mostly grown in California. In small and home gardens, olallieberries are grown like many other blackberry based berries. They are consumed fresh, frozen or processed.

Oregon Grapes

Oregon grapes are small evergreen shrubs growing 1.5m tall and wide. They are very decorative plants with dense clusters of yellow flowers in spring, followed by dark blue berries later.

They are used for landscaping since Oregon grapes shrub is resistant to summer drought and tolerates poor soils.

Fruits are edible fresh and sometimes processed in jellies and jams.

Pineberries

Pineberries are, simply put - strawberries :)

Although pineberries have flavor that resemblance pineapples and are white in color, they are produced from different strawberry cultivars that growers selected for appearance, taste and fragrance. Therefore, pineberries are strawberries.

Pineberries are disease resistant, have relatively smaller fruits and lower crop yield. However, for home and small gardens, it is one of the 'must have' berries :)

Pink Currant

Pink currants are very similar to white currants and are grown as decorative plants and for edible, very tasty fruits.

Like other currants, pink currants are consumed fresh and processed in jams, juices, jellies etc. Read more.

Pomegranate

Pomegranate is a berry, 5&ndash15 cm (2-6 inches) in diameter, rounded in shape, with thick, red-brownish skin. The number of seeds can vary from 200 to about 1400 seeds.

Plant is very ornamental, especially when flowering and some people grow them for their flowers and fruits are just a 'byproduct', loaded with vitamin C and other vitamins, minerals and antioxidants.

Pomegranate is low maintenance plant which often grows in the wild better than in some gardens. Per saperne di più.

Raspberries

Raspberries are small, red false berries that ripen during summer and autumn. They come in large number of varieties and are common berry found in many small gardens. Per saperne di più.

Redcurrant

Redcurrant or red currant is shrub 1.5 to 2m tall producing 3&ndash4 kg of berries from mid to late summer per shrub.

Redcurrant fruits are bright red, about 8&ndash12 mm in diameter, with 4&ndash10 berries on each raceme.

Redcurrant shrubs are relatively low-maintenance plants - they prefer positions of partial to full sun and can grow in most types of garden soil. Per saperne di più.

Rose Hips

Rose hips are the fruits of the rose plant. Rose hips are typically orange-red in color, can be consumed fresh, but are more often processed into various jams, jellies and similar.

Any larger quantities of rose hips are collected in rose gardens and from wild roses. Per saperne di più.

Salmonberries

Salmonberry is plant that grows as a 1-4m tall shrub. Salmonberry fruits are 1.5&ndash2 cm long, with many drupelets which resemble a large yellow to red-orange raspberries.

Salmonberries are edible, but many people consider them to lack behind raspberries and similar berries in taste and aroma. These, however, depend on location and growing conditions.

Salmonberries are consumed fresh and processed in various jellies, jams and similar.

Salmonberries are low maintenance plants and require almost no care.

Sea-Buckthorn Berries

The sea-buckthorns are group of plants, deciduous shrubs 0.7 to 5m tall, found over a wide area of Europe and Asia.

They are tolerant of salt in the air and soil, but require full sunlight. The sea-buckthorns typically grow in dry, sandy areas.

Common sea-buckthorn is often grown as an decorative plant in parks and gardens. Fruits are usually processed into tea, juice or syrup.

Fragole

Strawberries are one of the most popular fruits in general. It is grown in small and home gardens, indoors, in greenhouses, commercially on large areas etc.

Strawberry is not a botanical berry, but an aggregate accessory fruit, but actually, who cares :)

They are available in the form of many types and varieties, that often require very little care, except regular watering, pruning, picking and checking against diseases and pests, especially birds. Per saperne di più.

Tayberries

Tayberries are a cross between a blackberry and a red raspberry, with sweeter, larger and more aromatic fruits when compared with the loganberry (also a cross between a blackberry and a red raspberry).

Fruits are consumed raw and processed.

Tayberries are popular type of berries for small and home gardens - easy to grow and fruits hold firmly on the shrubs.

Thimbleberries

Thimbleberry is a plant that grows as dense shrub up to 2.5 meters tall. It is native to western and northern North America and the Great Lakes region. Thimbleberries are not a true berries, but an aggregate fruit of numerous drupelets.

Fruits are consumed fresh and consumed. Birds like to eat thimbleberries, so protection of some sort is required.

Plant is very decorative and it is often grown as such.

Pomodori

Tomatoes are true berries (a simple fruit having seeds and pulp produced from a single ovary).

Tomatoes are available in huge number of varieties that vary in size, color, vegetation period etc.

They are commonly grown in small and home gardens and consumed fresh, in various dishes or processed as catchup and similar. Per saperne di più.

Watermelon

Like tomatoes, watermelons are true berries, too.

They can be easily grown in home and small gardens, but they require space, good and moist soil and often protection from various diseases and pests.

However, who doesn't like a slice of cold watermelon during summer heat . Per saperne di più.

White currant

White currant (or whitecurrant) is an albino cultivar of the red currant and its berries are sweeter than red currant berries.

Like other currants, white currants are low maintenance plants and their fruits are consumed fresh and processed.

In small gardens, many people simply mix currants in a single row of plants - blackcurrants, red currants, pink currants, white currants and yellow currants. Per saperne di più.

Yellow Currants

Yellow currants are very similar to white and pink currants and are grown as decorative plants and for edible, very tasty fruits. They are somewhat smaller and sweeter than red currants.

Like other currants, yellow currants are consumed fresh and processed in jams, juices, jellies etc. Read more.

Obviously, there are many plants considered as 'berries' that can find place in any home or small garden, regardless of position, climate, soil and terrain.

Since many berries grow for years, even decades, before planting them, careful planing is required. Or plant them in large pots and relocate as needed or desired.


This is a big category, so let's break it down into two main groups:

Trees with needles or scale-like leaves. Cedar and juniper trees have scale-like leaves that look more like flattened out fans than either leaves or needles. Cedro trees have green scales and small cones. Junipers, on the other hand, have bluish, berry-like cones.

Trees with leaves. To make things simpler, we are once again going to break this category into two groups.


Major species

Common juniper (Juniperus communis), a sprawling shrub, is widely distributed on rocky soils throughout the Northern Hemisphere. Many ornamental cultivars have been developed.

Another important ornamental and timber tree is the eastern red cedar (J. virginiana) of eastern North America. This species is an invader of glades, pastures, prairies, and other open grassy areas in parts of its range thus, it is considered a troublesome weed by some botanists and land managers.

The savin (J. sabina) of central Europe, Chinese juniper (J. chinensis) of eastern Asia, and creeping juniper (J. horizontalis) of eastern North America are other popular ornamental species with many horticultural varieties.

The wood of incense, or Spanish, juniper (J. thurifera), of Spain and Portugal, and of Phoenician juniper (J. phoenicea) of the Mediterranean region sometimes is burned as incense.

The berrylike cones of common juniper are used to flavour foods and alcoholic beverages—particularly gin, which is named after ginepro through the French genièvre. Juniper “berries” have a fragrant spicy aroma and a slightly bittersweet flavour. Used with venison, they remove the gamey taste. They are also used to season sauces and stuffings, in pickling meats, and to flavour liqueurs and bitters.

Oil of juniper, distilled from the wood and leaves of several species, is used in perfumes and in medicines such as diuretics.

The fragrant wood of some species is made into cabinets, fence posts, and pencils. Eastern red cedar is especially common for the lining of linen closets and for cedar chests, as it repels moths and other pests.

The Editors of Encyclopaedia Britannica This article was most recently revised and updated by Melissa Petruzzello, Assistant Editor.