Informazione

Perché abbiamo bisogno di mettere fertilizzanti fosfatici insieme al rizobio?


Il fosforo non è un macronutriente? Quindi dovrebbe essere presente nel terreno in quantità sufficienti... ma comunque aggiungiamo fosfato. Come mai?


Fosforo (P) è un macronutriente e, dopo l'azoto (N), tipicamente il fattore limitante per la crescita delle piante. Anche il potassio (K) viene spesso aggiunto nei fertilizzanti.

P è un importante macronutriente vegetale, che costituisce circa lo 0,2% del peso secco di una pianta. È un componente di composti importanti, inclusi acidi nucleici, fosfolipidi e ATP. Di conseguenza, le piante non possono crescere senza un apporto di questo nutriente. P è anche coinvolto nel controllo delle reazioni enzimatiche chiave e nella regolazione delle vie metaboliche (Schachtman et al., 1998).

Alcune specie di piante aumentano attivamente la densità delle radici intorno alle macchie ricche di fosforo (Snapp, 1995), perché è fondamentale ottimizzarne l'assorbimento.

Riferimenti
- Schachtman et al., Fisio vegetale (1998); 116(2): 447-45).
- Snapp, Pianta e suolo (1995); 177(2); 211-21


Il fosforo è davvero un macronutriente!!! Se ti stai chiedendo perché è insufficiente nei terreni naturali, continua a leggere. Il fosforo è, infatti, il più limitato dei tre macronutrienti primari nella maggior parte dei terreni naturali (essendo azoto, fosforo e potassio). Questo perché viene rilasciato molto lentamente dai fosfati insolubili (sulle superfici rocciose) e diventa rapidamente "fissato" dopo essere stato rilasciato, rendendo difficile per le piante ottenere i loro ioni fosfato (forma di assunzione di fosforo). Pochi terreni non fertilizzati rilasciano fosfati abbastanza velocemente da sostenere gli alti tassi di crescita di molte specie vegetali. Inoltre le piante tendono ad ottenere i loro ioni fosfato solo dal poco “acido fosforico poliprotico” presente nel terreno, sono spesso molto carenti di fosforo e per questo motivo gli ioni fosfato vengono utilizzati in quantità elevate rispetto all'azoto e al potassio nei fertilizzanti NPK (N: P:K = 1:2:1).

P si trova in composti naturali nel suolo (tuttavia questo è molto limitato); si trova più spesso nei fertilizzanti NPK sotto forma di: Ortofosfati ( H2PO4- o HPO42- ) e Acido Poliprotico fosforico ( H3PO4 ).

I seguenti motivi sono perché il fosforo è una macromolecola primaria e perché è MOLTO essenziale per la nutrizione delle piante;

  • Costruire ATP (la valuta energetica delle piante) dalla respirazione;

  • Costruire DNA e RNA (informazione genetica);

  • Per costruire la membrana cellulare;

  • Per aiutare la crescita di una pianta nelle sue fasi iniziali (piantine e sviluppo delle radici);

  • Per eseguire la fosforilazione (la modifica dell'attività di vari enzimi - questo è responsabile della segnalazione cellulare (che è la capacità delle cellule di percepire e rispondere correttamente ai loro microambienti - alias omeostasi tissutale))


Cercherò di dare una risposta ampia, non solo al motivo per cui dobbiamo aggiungere fertilizzanti chimici, ma anche al motivo per cui questa non è la nostra scelta migliore.

Una cosa sono i composti chimici isolati che aggiungiamo al suolo (come N, P e K), altra è la sua fertilità naturale (che comprende buona parte della tavola periodica, e anche molti microrganismi e meso-organismi, ciò che migliora la produttività e qualità dei prodotti).

Sir Albert Howard, nel suo "An Agricultural Testament", ci ha ricordato il pericolo della specializzazione nelle sostanze chimiche isolate e ci ha messo in guardia sulle futili ragioni per cui sono diventate così diffuse e dominanti:

"I fertilizzanti artificiali sono ampiamente utilizzati. La caratteristica dell'agricoltura occidentale è l'uso di fertilizzanti artificiali. Le industrie impegnate nella fissazione dell'azoto atmosferico per la produzione di esplosivi durante la prima guerra mondiale, hanno dovuto trovare altri mercati; l'uso di fertilizzanti azotati in l'agricoltura è aumentata e oggi la maggior parte degli agricoltori occidentali basa i propri programmi di fertilizzazione sulle forme più economiche di azoto (N), fosforo (P) e potassio (K) disponibili. Quella che potremmo chiamare la mentalità NPK domina le aziende agricole e le stazioni di ricerca di ricerca. Gli interessi acquisiti dall'industria in tempi di emergenza nazionale si stabilirono saldamente e non potevano più essere rimossi".

(Siamo spiacenti, è stato ritradotto da una traduzione portoghese.)

Ha anche aggiunto che l'unico modo per preservare la fertilità originale (e più sana) del suolo è mantenere gli animali insieme alle piante, come hanno fatto e continuano a fare per millenni indiani e cinesi (i cui agricoltori chiamava "i miei maestri"). Gli animali completano il ciclo naturale dei nutrienti e l'elevata diversità faunistica - che esiste quando vengono preservate sufficienti chiazze di biomi nativi - aiuta a combattere le piaghe. Sia l'India che la Cina sono ancora paesi della cosiddetta "Megadiversità", anche con più di un miliardo di persone ciascuna e una storia così lunga. Noi occidentali, d'altra parte, stiamo distruggendo la nostra terra fertile a un ritmo allarmante, come puoi vedere con la deforestazione/desavannizzazione in Brasile e in molti altri paesi nelle Americhe, luoghi con molte meno persone e molto meno tempo di "civiltà". ".

Ma, naturalmente, tutto questo è fattibile solo in un mondo con una popolazione contadina sostanziale, e non uno che segue la filosofia guidata dalla macchina + urbanizzazione che governa oggi il mondo occidentale.

Infine, alcuni appezzamenti di terreno avranno naturalmente più nutrienti di altri. Ecco perché ci sono mai state "terre buone" e "terre povere". E poiché vogliamo usarli tutti per sopravvivere, potremmo finire per usare qualche aiuto chimico qua e là. Ma questo dovrebbe essere visto come un'eccezione, non come una regola.


Nozioni di base sulla fertilizzazione

Non importa quanto ci si sforzi, è difficile trasformare l'argomento dei fertilizzanti in una conversazione vivace. Ma per tutti i giardinieri, la conoscenza dei fertilizzanti e di come applicarli in modo efficace è cruciale per una crescita vigorosa delle piante quanto conoscere le zone di resistenza di una pianta. Quindi, nell'interesse della crescita di piante sane, ciò che segue è una breve discussione sul perché, cosa, come e quando applicare questi multivitaminici.

Tre elementi chimici principali si trovano in tutti i fertilizzanti misti:
N = Azoto promuove la crescita sana delle foglie stimolando la produzione di clorofilla (la principale sostanza chimica coinvolta nella fotosintesi, il modo in cui le piante convertono la luce solare in cibo).
P = Fosforo sostiene lo sviluppo vigoroso di radici, steli, fiori e frutti.
K = Potassio svolge un ruolo chiave nell'aiutare le piante a digerire e produrre i loro alimenti.

Perché le piante hanno bisogno di fertilizzanti

Tutti i nutrienti essenziali per la crescita delle piante sono presenti nel terreno o fluttuano nell'aria, quindi qual è il punto di fertilizzare? Il punto è che non tutte le piante possono accedere ai nutrienti chiave che si trovano nel suolo o nell'aria. Ogni tipo di terreno ha il proprio mix di ingredienti nutrizionali, quindi prima di considerare quali fertilizzanti può richiedere una pianta, dobbiamo considerare il terreno in cui cresce una pianta. Attività come l'agricoltura intensiva, l'edilizia e il traffico possono alterare la chimica e la struttura del suolo, limitando i nutrienti che le piante possono utilizzare. In alcuni casi, i nutrienti non sono naturalmente presenti all'inizio o sono stati lisciviati nel tempo. Per questi motivi noi, scavatori della terra e custodi del giardino, dobbiamo ricostituire, sostituire o aiutare a liberare quegli elementi che sono al di fuori della portata delle nostre piante.

Quando si tratta di fertilizzare, di più non significa meglio. È possibile sovralimentare le tue piante. Troppo fertilizzante può danneggiare e forse anche uccidere le tue piante. Prima di applicare qualsiasi fertilizzante, è una buona idea far testare il terreno in modo da poter selezionare il tipo e la formula che si adattano alle esigenze delle tue piante. In cambio, le nostre piante ci ricompenseranno con fiori più grandi, foglie più grandi e frutta e verdura più grandi.

Sostegno a lungo termine contro fast food: qual è la scelta giusta per la tua situazione?

I fertilizzanti granulari forniscono cibo a una pianta lentamente ma hanno il vantaggio della longevità.

Applicazione di trasmissione
Questo metodo, che copre bene grandi aree, viene utilizzato per applicare fertilizzanti granulari ai prati o ai nuovi letti prima che vengano piantati. Il metodo di trasmissione può essere eseguito con uno spargitore rotante o a goccia.

Applicazione top-dress
Questa tecnica, che fornisce nutrienti alle singole piante come arbusti e piante perenni, viene eseguita a mano con fertilizzanti granulari. Basta applicare il fertilizzante intorno alla base della pianta, estendendolo fino all'ala gocciolante. Per le verdure, posizionare il fertilizzante in una striscia parallela alla fila di semina.

I fertilizzanti idrosolubili agiscono più rapidamente ma devono essere applicati più frequentemente.

Applicazione di base
Questo metodo fornisce cibo alle piante mentre innaffi. Utilizzato con fertilizzanti idrosolubili, seguire le istruzioni di miscelazione e innaffiare il terreno alla base della pianta con un annaffiatoio o un tubo flessibile. Questo è utile per nutrire piante e verdure in contenitori.

Applicazione fogliare
Questo approccio è simile all'applicazione di base, ma l'acqua viene applicata alle foglie piuttosto che al terreno. È utile quando le piante hanno bisogno di assorbire rapidamente oligoelementi, come il ferro.

Di cosa hanno bisogno le piante

I tre elementi essenziali di cui tutte le piante hanno bisogno sono azoto, fosforo e potassio, o N-P-K, le cui proporzioni sono indicate come numeri sulla confezione. Ad esempio, un fertilizzante generico etichettato 20-20-20 significa che ogni elemento chimico - N, P e K - contribuisce per il 20% in peso alla formula totale (il restante 40% è composto da materiali inerti e oligoelementi) . Le percentuali degli elementi sono offerte in proporzioni variabili per soddisfare le diverse esigenze di fertilizzante. Se stai cercando di aumentare la produzione di fiori, vuoi un mix come 15-30-15, che è ricco di fosforo che sviluppa i fiori. Se vuoi rendere più verde il tuo prato, scegli un mix come 25-6-4, che è ricco di azoto. Molti fertilizzanti sono formulati per piante specifiche come rose, bulbi o verdure. Assicurati di controllare l'etichetta per il rapporto N-P-K, poiché potresti essere in grado di utilizzare un fertilizzante generale con percentuali vicine alle stesse sostanze nutritive ma a un prezzo inferiore.

Oltre a N-P-K, la maggior parte dei fertilizzanti contiene tracce di altri elementi importanti per la salute delle piante. Alcuni oligoelementi sono più importanti di altri, ma ognuno nutre una pianta a modo suo. I principali oligoelementi nei fertilizzanti sono calcio, magnesio, ferro, rame, manganese, zinco, molibdeno, boro e zolfo (di solito è possibile acquistare anche questi articoli singolarmente). Se manca uno qualsiasi di questi elementi, una pianta può mostrare sintomi di carenza caratteristici. Una carenza di ferro, ad esempio, provoca clorosi (foglie gialle con nervature verdi), che si corregge facilmente con una dose di ferro chelato.

Oggi sono disponibili numerosi fertilizzanti, sia organici (derivati ​​da piante e animali) che inorganici (derivati ​​chimicamente). Mentre la maggior parte sono fertilizzanti inorganici prodotti commercialmente, ci sono alcune opzioni per il giardiniere organico. Molti si affidano alle vecchie riserve—letame animale e compost—che, sebbene organiche e buone per la costruzione del suolo, in realtà contengono poche sostanze nutritive. Per lo sviluppo di fiori e frutti, la farina di ossa con un alto contenuto di fosforo è la scelta biologica, mentre la farina di sangue è una buona fonte di azoto.

Come scegliere

Ci sono due tipi di fertilizzanti a disposizione del giardiniere domestico: granulare e solubile in acqua. Ogni tipo ha vantaggi e svantaggi. I fertilizzanti granulari forniscono cibo a una pianta lentamente ma hanno il vantaggio della longevità. Dal momento che devono essere scomposti dall'acqua prima che una pianta possa utilizzarli, i fertilizzanti granulari non fuoriescono dal terreno così rapidamente come i tipi solubili in acqua. I fertilizzanti idrosolubili sono ad azione più rapida ma più transitori, il che significa che devono essere applicati più frequentemente rispetto al tipo granulare.

Entrambi i tipi di fertilizzanti sono efficaci, quindi quello che scegli dipende dal fatto che tu voglia dare alle tue piante una soluzione rapida ma frequente o un'alimentazione lenta ma prolungata. E per quelli di noi giardinieri che sono davvero molto impegnati (o davvero molto pigri), niente batte i fertilizzanti granulari a rilascio prolungato, alcuni dei quali richiedono solo un'applicazione ogni sei-nove mesi.

Esistono diversi modi per applicare fertilizzanti granulari e solubili in acqua, ma ci sono alcune linee guida generali da seguire quando li si applica. Evita di applicare un fertilizzante nei giorni ventosi o piovosi. Ciò può far sì che sia fuori luogo e inefficace. Quando si utilizza un fertilizzante granulare, assicurarsi sempre di eliminare il fertilizzante dalle foglie delle piante per evitare ustioni. Non applicare mai un fertilizzante granulare quando il terreno è estremamente secco e annaffiarlo accuratamente dopo l'applicazione per evitare che le piante si brucino.

Quando concimare?

Sapere quando concimare è importante quanto usare il fertilizzante giusto. Se non applichi il fertilizzante in un momento in cui la pianta può usarlo, non ha senso concimare. La maggior parte delle piante perenni, annuali, ortaggi e prati ti ricompenserà profumatamente se nutrita con un fertilizzante granulare bilanciato all'inizio della primavera. Evita di concimare prima delle piogge primaverili, tuttavia, o butterai via i tuoi soldi, poiché i nutrienti semplicemente lisciviano dal terreno. Le annuali amano essere nutrite altre tre o quattro volte durante la stagione di crescita con un fertilizzante solubile in acqua ad alto contenuto di fosforo, mentre i prati beneficiano di una seconda applicazione granulare all'inizio dell'autunno.

Alberi e arbusti, soprattutto quelli che fioriscono, gradiscono anche una dose di concime granulare bilanciato in primavera e un'altra in autunno. Ma ricorda di prestare attenzione alla frase "tardiva e leggera" quando concimi alberi e arbusti in autunno. Il tardo autunno è anche un buon momento per concimare i bulbi, soprattutto se li stai piantando per la prima volta un cucchiaino di farina d'ossa aggiunto a ciascun buco del bulbo sarà generalmente sufficiente.

Le rose hanno appetiti insaziabili. Per mantenerli grassi e felici, nutrili con un fertilizzante solubile ogni sette giorni durante la stagione della fioritura. "Settimanale, debolmente" è il mantra alimentare per tutte le rose. Un ultimo pensiero: nutrire solo piante ben consolidate che fertilizzano semi o piantine minuscole causeranno bruciature di fertilizzante.

Ricorda solo che queste linee guida sull'alimentazione sono proprio questo: linee guida. Leggi le indicazioni sulla confezione prima di disperdere cibo e attenzione al vento.

Ricevi i nostri ultimi suggerimenti, articoli pratici e video didattici inviati alla tua casella di posta.


Ricevi una notifica quando abbiamo notizie, corsi o eventi di tuo interesse.

Inserendo la tua email, acconsenti a ricevere comunicazioni da Penn State Extension. Visualizza la nostra politica sulla privacy.

Grazie per la vostra presentazione!

Incrostazione del suolo

La guida all'agronomia di Penn State

Guide e pubblicazioni

Mappa delle risorse territoriali della Pennsylvania

Guide e pubblicazioni

Gestione dei residui senza lavorazione

Video

Guida allo studio del consulente agricolo certificato in Pennsylvania

Corsi online

Inquinamento dell'acqua

Poiché il fosforo è solubile in acqua, si disperde facilmente nell'acqua. Ogni volta che un accumulo di nutriente nel suolo non può essere utilizzato dalle piante, durante le piogge è libero di defluire nei torrenti, fiumi e corsi d'acqua nelle aree circostanti, nonché di filtrare nella falda acquifera attraverso il suolo. Ciò aumenta la fertilità delle aree acquose, chiamata eutrofizzazione, provocando fioriture di alghe e l'esplosione di popolazioni ittiche in rapida crescita a spese degli organismi benefici. Inoltre, rende più difficile la purificazione dell'acqua e può provocare un aumento degli insetti che si nutrono delle alghe.


Classe-8-Scienza-produzione-e-gestione-coltivazione

Argomenti e sottoargomenti nella classe 8 Scienze Capitolo 1 Produzione e gestione delle colture:

Nome della sezione Nome argomento
1Produzione e gestione delle colture
1.1Pratiche agricole
1.2Pratiche di base della produzione vegetale
1.3Preparazione del suolo
1.4Semina
1.5Aggiunta di letame e fertilizzanti
1.6Irrigazione
1.7Protezione dalle erbacce
1.8Raccolta
1.9Magazzinaggio
1.10Cibo dagli animali

Domande sul libro di testo NCERT di scienza della classe 8 di produzione e gestione delle colture

Domanda 1.
Seleziona la parola corretta dall'elenco seguente e riempi gli spazi vuoti.
galleggiante, acqua, raccolto, nutrienti, preparazione
(a) Lo stesso tipo di piante coltivate e coltivate su larga scala in un luogo si chiama _____
(b) Il primo passo prima di coltivare le colture è _______ del suolo.
(c) I semi danneggiati _______ sopra l'acqua.
(d) Per coltivare una coltura, sono essenziali luce solare sufficiente e ______ e ______ dal suolo.
Risposta:
(a) raccolto
(b) preparazione
(c) galleggiante
(d) acqua, sostanze nutritive

Domanda 2.
Abbina gli elementi della colonna A con quelli della colonna B.

UNB
(i) Colture Kharif(a) Cibo per bovini
(ii) colture di Rabi(b) Urea e perfosfato
(iii) Concimi chimici(c) escrementi animali, sterco di vacca, urina e rifiuti vegetali
(iv) Letame organico(d) Grano, grammo, pisello
(e) Risaia e mais

Domanda 3.
Fornisci due esempi di ciascuno.
(a) Raccolto Kharif
(b) Rabi raccolto
Risposta:
(a) Raccolto Kharif: risaia e mais
(b) Rabi raccolto: frumento e grammo

Domanda 4.
Scrivi un paragrafo con parole tue su ciascuno dei seguenti.
(a) Preparazione del terreno
(b) Semina
(c) Diserbo
(d) Trebbiatura
Risposta:
(a) Preparazione del terreno: la preparazione del terreno è necessaria prima di coltivare una coltura. Si tratta di arare e allentare il terreno. Questo permette alle radici di penetrare in profondità nel terreno e di respirare facilmente anche quando sono profonde.

(b) Semina: il processo di immissione dei semi nel terreno è chiamato semina. Lo strumento utilizzato tradizionalmente per la semina è a forma di imbuto. Oggigiorno viene utilizzata una seminatrice per la semina con l'ausilio di trattori. Questo strumento semina uniformemente il seme a una distanza e una profondità adeguate.

(c) Diserbo: alcune piante indesiderabili crescono insieme al raccolto e queste piante indesiderate sono chiamate erbacce. Il processo di rimozione di queste piante indesiderate è chiamato diserbo.

(d) Trebbiatura: il processo di separazione dei semi di grano dalla pula è chiamato trebbiatura.

Domanda 5.
Spiega come i fertilizzanti sono diversi dal letame.
Risposta:

fertilizzantiLetame
(i) Un fertilizzante è un sale inorganico.(i) Il letame è una sostanza naturale ottenuta dalla decomposizione di sterco bovino, rifiuti umani e residui vegetali.
(ii) Un fertilizzante viene preparato nelle fabbriche.(ii) Il letame può essere preparato nei campi.
(iii) Un fertilizzante non fornisce alcun humus al terreno.(iii) Il letame fornisce molto humus al terreno.
(iv) I fertilizzanti sono molto ricchi di nutrienti vegetali come azoto, fosforo e potassio.(iv) Il letame è relativamente meno ricco di nutrienti per le piante.

Domanda 6.
Che cos'è l'irrigazione? Descrivere due metodi di irrigazione che conservano l'acqua.
Risposta:
Il metodo artificiale di innaffiare le piante per favorire la loro crescita è chiamato irrigazione. Le principali fonti di irrigazione sono pozzi, pozzi tubolari, stagni, laghi, fiumi.
Due metodi che ci aiutano a conservare l'acqua sono:
(i) Sistema di irrigazione a pioggia: questo sistema di irrigazione ha una disposizione di tubi verticali con ugelli rotanti nella parte superiore. È più utile nei terreni irregolari e sabbiosi dove non è disponibile acqua sufficiente.

(ii) Sistema di irrigazione a goccia: questo sistema di irrigazione ha una disposizione di tubi o tubi con fori molto piccoli per innaffiare le piante goccia a goccia proprio alla base della radice. È molto efficiente in quanto l'acqua non viene affatto sprecata.

Domanda 7.
Se il grano viene seminato nella stagione del kharif, cosa accadrebbe? Discutere.
Risposta:
La semina del frumento va da novembre/dicembre a marzo/aprile. Si coltiva in inverno e richiede meno acqua. Se il grano viene seminato nella stagione di Kharif, la sua produzione diminuirà considerevolmente.

Domanda 8.
Spiega come il suolo viene influenzato dalla continua piantagione di colture in un campo.
Risposta:
La continua piantagione di colture rende il suolo più povero di determinati nutrienti poiché le colture assorbono i nutrienti dal suolo. Il terreno diventa sterile. Non ha abbastanza tempo per ricostituire i nutrienti.

Domanda 9.
Quali sono le erbacce? Come possiamo controllarli?
Risposta:
Le piante indesiderabili e indesiderate che crescono naturalmente insieme al raccolto sono chiamate erbacce. La crescita delle erbacce può essere controllata adottando molti modi. L'aratura prima della semina delle colture aiuta a sradicare e uccidere le erbe infestanti, che possono poi seccarsi e mescolarsi al terreno. Le erbacce vengono controllate anche utilizzando alcune sostanze chimiche, chiamate erbicidi. Gli erbicidi vengono spruzzati nei campi per uccidere le erbacce.

Domanda 10.
Disporre le seguenti caselle nell'ordine corretto per creare un diagramma di flusso della produzione di colture di canna da zucchero.

Risposta:

Domanda 11.
Completa il seguente puzzle di parole con l'aiuto degli indizi forniti di seguito.
Fuori uso
1. Fornire acqua alle colture.
2. Mantenere a lungo i cereali del raccolto in condizioni adeguate.
5. Certe piante della stessa specie coltivate su larga scala.
Attraverso
3. Una macchina utilizzata per il taglio del raccolto maturo.
4. Un raccolto di rabi che è anche uno dei legumi.
6. Un processo di separazione del grano dalla pula.
Risposta:

Produzione e gestione delle colture Classe 8 Scienze NCERT Intext Attività risolte

Attività 1 (Libro di testo NCERT, pagina 4)
Prendete un becher e riempitene metà con acqua. Metti una manciata di semi di grano e mescola bene. Aspetta un po' di tempo.
Soluzione:
Osserviamo che la maggior parte dei semi affonda mentre alcuni galleggiano sull'acqua. I semi danneggiati diventano cavi e più leggeri, quindi galleggiano. In questo modo possiamo separare i semi dannosi da quelli più sani.

Attività 2 (Libro di testo NCERT, pagina 6)
Jake moong o semi di grammo e germinali. Seleziona tre piantine di dimensioni uguali tra queste. Ora prendi tre bicchieri vuoti o recipienti simili. Segnali A, B e C. Al bicchiere A aggiungi una piccola quantità di terra mescolata con un po' di letame di vacca. Nel bicchiere B mettete la stessa quantità di terriccio mescolato con un po' di urea. Prendere la stessa quantità di terriccio nel bicchiere C senza aggiungere nulla [Fig. 1.2(a)]. Ora versa la stessa quantità di acqua in ogni bicchiere e pianta le piantine in essi. Conservali in un luogo sicuro e annaffiali ogni giorno. Dopo 7-10 giorni osservare la loro crescita [Fig. 1.2(b)].


Soluzione:
Dopo 7-10 giorni abbiamo osservato che la crescita era più rapida nel vetro B seguito dal vetro A. Il vetro C ha mostrato una crescita minima.

Attività 3 (Libro di testo NCERT, pagina 12)
Crea la seguente tabella sul tuo quaderno e completala.

S. n.CiboFonti
1.LatteMucca, Bufalo, Capra, Cammello
2.La carneCapra, Gallina, Maiale, Anatra, Pecora
3.UovoGallina, Anatra, Oca
4.TesoroApe

Soluzioni NCERT per le scienze di classe 8 Capitolo 1 – 1 Segna domande e risposte

Domanda 1.
Seleziona la parola corretta dal seguente elenco e riempi gli spazi vuoti: [NCERT]
galleggiante, acqua, raccolto, nutrienti, preparazione
(a) Lo stesso tipo di piante coltivate su larga scala in un luogo si chiama …………..
(b) Il primo passo prima della coltivazione è …………. del suolo.
(c) I semi danneggiati sarebbero …………. sopra l'acqua.
(d) Per coltivare una coltura sufficiente luce solare, …………….. e …….. il suolo è essenziale.
Soluzione:
(a) raccolto
(b) preparazione
(c) galleggiante
(d) sostanze nutritive, acqua

Domanda 2.
Abbina gli elementi nella colonna "A" con quelli nella colonna "B" [NCERT]

(UN)(B)
1. Colture Kharif
2. Colture di Rabi
3. Fertilizzanti chimici
4. Letame organico
(a) Cibo per bovini
(b) Urea e superfosfato
(c) escrementi animali, sterco di vacca, urina e rifiuti vegetali.
(d) Grano, grammo, pisello.
(e) Risaia e mais

(UN)(B)
1. Colture Kharif
2. Colture di Rabi
3. Fertilizzanti chimici
4. Letame organico
(e) Risaia e mais
(d) Grano, grammo, pisello
(b) Urea e superfosfato
(c) escrementi animali, sterco di vacca, urina e rifiuti vegetali.

Domanda 3.
Cosa sono le colture?
Soluzione:
Le colture sono piante dello stesso tipo coltivate in grandi quantità per il cibo.

Domanda 4.
Qual è la base della classificazione delle colture nel nostro paese?
Soluzione:
Nel nostro Paese le colture vengono classificate in base alla stagione in cui crescono.

Domanda 5.
Cosa sono le colture kharif?
Soluzione:
Le colture che vengono seminate nella stagione delle piogge e raccolte in settembre/ottobre sono chiamate colture kharif.

Domanda 6.
Cosa sono le colture estive?
Soluzione:
Le colture che vengono coltivate nella stagione estiva e raccolte prima della stagione delle piogge sono chiamate colture estive o colture zayed.

Domanda 7.
Nomina due colture della stagione estiva.
Soluzione:
Moong e melone sono raccolti della stagione estiva.

Domanda 8.
Cosa sono le colture di Rabi?
Soluzione:
Le colture che vengono coltivate nella stagione invernale e raccolte a marzo/aprile sono chiamate colture di rabi.

Domanda 9.
Perché il risone non può essere coltivato nella stagione estiva?
Soluzione:
La risaia richiede molta acqua, quindi può essere coltivata solo durante la stagione delle piogge.

Domanda 10.
Cosa si intende per pratiche agricole?
Soluzione:
Le attività intraprese dagli agricoltori per un periodo di tempo per la coltivazione delle colture sono note come pratiche agricole.

Domanda 11.
Scrivi un paragrafo con parole tue sulla preparazione del terreno.
Soluzione:
Il terreno viene preparato arando, cioè allentando e girando il terreno.

Domanda 12.
Denominare lo strumento utilizzato per la lavorazione del terreno.
Soluzione:
Un aratro viene utilizzato per la lavorazione del terreno.

Domanda 13.
Cosa sono le briciole?
Soluzione:
Un campo arato può avere grossi pezzi di terra chiamati briciole.

Domanda 14.
Come si rompono le briciole?
Soluzione:
Le briciole vengono rotte con l'aiuto di una tavola.

Domanda 15.
Perché il terreno sciolto dovrebbe essere livellato?
Soluzione:
Terreno sciolto essere livellato per la semina e l'irrigazione.

Domanda 16.
Come si esegue il livellamento del terreno?
Soluzione:
Il livellamento del terreno viene effettuato con l'aiuto di un livellatore.

Domanda 17.
Come si fa l'aratura in questi giorni?
Soluzione:
Ora un giorno l'aratura viene eseguita da un trattore con un aratro a più denti.

Domanda 18.
Cosa si intende per semina?
Soluzione:
La semina è il processo di mettere i semi nel terreno.

Domanda 19.
Cosa si intende per semi di buona qualità?
Soluzione:
I semi di buona qualità significano semi puliti e sani di una buona varietà privi di malattie.

Domanda 20.
Qual è il vantaggio di seminare con una seminatrice?
Soluzione:
Il vantaggio di seminare con una seminatrice è che i semi vengono seminati a una profondità adeguata sotto il terreno e la distanza tra loro è uniforme.

Domanda 21.
Cosa sono il letame e i fertilizzanti?
Soluzione:
Le sostanze che vengono aggiunte al terreno sotto forma di nutrienti per la crescita sana delle piante sono chiamate letame e fertilizzanti.

Domanda 22.
Cos'è il letame organico?
Soluzione:
Il letame ottenuto da rifiuti animali o vegetali come sterco di bestiame, escrementi è chiamato letame organico.

Domanda 23.
Cosa si intende per rotazione delle colture?
Soluzione:
Coltivare colture in alternativa per prevenire l'esaurimento di qualsiasi nutriente dal suolo è chiamato rotazione delle colture.

Domanda 24.
Cosa si intende per irrigazione?
Soluzione:
La fornitura di acqua alle colture nei campi a intervalli diversi è chiamata irrigazione.

Domanda 25.
Qual è il sistema di irrigazione a goccia?
Soluzione:
La caduta dell'acqua goccia a goccia alle radici della pianta è chiamata irrigazione a goccia.

Domanda 26.
Perché le erbacce dovrebbero essere rimosse?
Soluzione:
Le erbacce competono con le piante coltivate per acqua, sostanze nutritive, spazio e luce e quindi influenzano la crescita del raccolto. Quindi, dovrebbero essere rimossi.

Domanda 27.
Dai un nome al processo di rimozione delle erbacce.
Soluzione:
Il diserbo è il processo di rimozione delle erbacce.

Domanda 28.
Come avviene la raccolta nel nostro Paese?
Soluzione:
La raccolta nel nostro paese viene effettuata manualmente con la falce o con una macchina chiamata mietitrice.

Domanda 29.
Assegna un nome alla macchina agricola utilizzata per la raccolta e la trebbiatura.
Soluzione:
Combina.

Domanda 30.
Cosa si intende per vagliatura?
Soluzione:
Dopo la trebbiatura, il grano viene separato dalla pula, con l'aiuto del vento. Questo è noto come vagliatura.

Domanda 31.
Come vengono conservati i cereali?
Soluzione:
I chicchi di cibo vengono essiccati al sole per rimuovere l'umidità in eccesso e quindi conservati.

Domanda 32.
Perché i cereali dovrebbero essere essiccati prima dello stoccaggio?
Soluzione:
I grani dovrebbero essere asciugati prima della conservazione per rimuovere l'umidità in eccesso in essi, in modo che i microbi non siano in grado di attaccare i grani.

Domanda 33.
Cosa si intende per allevamento di animali?
Soluzione:
Lo studio della cura degli animali è noto come zootecnia.

Domanda 34.
Nomina alcuni animali da cui si può ottenere il latte.
Soluzione:
Il latte può essere ottenuto da mucca, bufala, capra e cammello.

Domanda 35.
In che modo il pesce ci è utile?
Soluzione:
Il pesce è un alimento altamente nutriente e facilmente digeribile. Anche l'olio di fegato di merluzzo del pesce è una ricca fonte di vitamina D.

Domanda 36.
Nomina alcuni animali che vengono allevati per la loro carne.
Soluzione:
Pecore, capre, maiali, polli e pesci vengono allevati per la loro carne.

Domanda 37.
Perché il miele è così utile?
Soluzione:
Il miele è un antisettico e i suoi enzimi aiutano la digestione. Viene anche usato per preparare diversi medicinali ayurvedici.

Soluzioni NCERT per le scienze di classe 8 Capitolo 1 – 2 Segna domande e risposte

Domanda 1.
Se il grano viene seminato in kharif stagione, cosa accadrebbe? Discutere. [NCERTO]
Soluzione:
L'agricoltore non otterrà un buon raccolto perché il grano dovrebbe essere seminato nella stagione invernale.

Domanda 2.
Spiega come il suolo viene influenzato dalla continua piantagione di colture in un campo. [NCERTO]
Soluzione:
Quando le colture vengono piantate continuamente in un campo, il terreno diventa carente di sostanze nutritive.

Domanda 3.
Cosa sono le erbacce? Come possiamo controllarli? [NCERTO]
Soluzione:
Le erbacce sono piante indesiderate nei campi. Può essere controllato da

  • Durante la lavorazione vengono rimossi.
  • Rimuovendoli manualmente.
  • Usando erbicidi.

(a) Fornire due esempi di ciascuno: [NCT 2011, NCERT]
(i) Raccolto Kharif
(ii) Rahi raccolto
(b) Puoi spiegare perché la maggior parte dei raccolti ha una stagione particolare in cui crescono?
Soluzione:
(a) (i) Arachidi e cotone.
(ii) Piselli e senape.
(b) La maggior parte delle colture ha una stagione particolare in cui crescono perché colture diverse richiedono temperature, umidità e precipitazioni diverse.

Domanda 5.
Cos'è una seminatrice?
Soluzione:
Una seminatrice viene utilizzata per la semina. Ha un'apertura a forma di imbuto che conduce a lunghi tubi attaccati a un aratro. I semi vengono messi nell'imbuto. Quando l'aratro fa solchi nel terreno, i semi vengono depositati nel terreno dal trapano.

Domanda 6.
Indica due motivi per cui i semi dovrebbero essere seminati alla giusta distanza.
Soluzione:
I semi devono essere seminati a una distanza corretta. I motivi sono:

  • Se i semi sono troppo vicini, non riceveranno abbastanza acqua, luce solare e sostanze nutritive.
  • Se i semi sono troppo distanti, c'è spreco di spazio sul campo.

Domanda 7.
Indica due metodi con cui è possibile eseguire la trebbiatura.
Soluzione:
La trebbiatura può essere effettuata manualmente facendo calpestare il raccolto tagliato da buoi o bufali o da una macchina chiamata trebbiatrice.

Domanda 8.
Un contadino cresce luna durante la stagione delle piogge. Otterrà un buon raccolto?
Soluzione:
L'agricoltore non otterrà un buon raccolto di moong perché il moong dovrebbe essere coltivato durante la stagione estiva.

Domanda 9.
Perché l'allentamento del terreno consente alle radici di respirare facilmente?
Soluzione:
Quando il terreno è allentato, le radici possono respirare facilmente perché c'è più aria presente nel terreno.

Domanda 10.
Un contadino non lascia mai il suo campo incolto. Otterrà un buon raccolto?
Soluzione:
Se il campo non viene mai lasciato a maggese, il terreno risulterà carente di determinate sostanze nutritive e l'agricoltore non otterrà un buon raccolto.

Domanda 11.
Cosa sono i fertilizzanti? Nomina due fertilizzanti importanti.
Soluzione:
I fertilizzanti sono sostanze chimiche ricche di un particolare nutriente. L'urea e il solfato di ammonio sono due fertilizzanti.

Domanda 12.
Dare due svantaggi dell'uso eccessivo di fertilizzanti.
Soluzione:
Svantaggi dell'uso eccessivo di fertilizzanti:

Domanda 13.
Qual è il vantaggio di usare il letame?
Soluzione:
Il letame migliora la tessitura del suolo e la sua capacità di trattenere l'acqua.

Domanda 14.
Perché si dovrebbe aumentare l'irrigazione durante l'estate?
Soluzione:
La frequenza delle annaffiature è maggiore in estate a causa dell'aumentato tasso di evaporazione dell'acqua dal suolo e dalle foglie.

Domanda 15.
Denominare i due principali metodi di irrigazione utilizzati in India al giorno d'oggi.
Soluzione:
Due principali metodi di irrigazione utilizzati in India al giorno d'oggi sono:

Domanda 16.
Quando dovrebbero essere spruzzati gli erbicidi?
Soluzione:
Gli erbicidi vengono spruzzati durante la crescita vegetativa dell'erba prima della fioritura e della formazione dei semi.

Domanda 17.
Come vengono immagazzinati i cereali nelle case?
Soluzione:
A casa si conservano i cereali mettendo foglie essiccate di neem.

Soluzioni NCERT per le scienze di classe 8 Capitolo 1 – 3 Segna domande e risposte

Domanda 1.
Definire alloggio. Come succede? [MSE (Chandigarh) 2008, 2006]
Soluzione:
L'alloggio è la caduta delle piante coltivate nella fase di maturazione del grano. Succede a causa di piogge improvvise e forti venti.

  1. Che cos'è la raccolta?
  2. Cita due usi importanti della lavorazione del terreno. [MSE (Chandigarh) 2008]
  1. Il taglio e la raccolta dei raccolti dopo la maturazione è noto come raccolta.
  2. Gli usi della lavorazione del terreno sono:
    • Migliora la circolazione dell'aria.
    • Le radici possono penetrare più in profondità nel terreno.
  1. Definisci ritaglio.
  2. Nomina due categorie di colture in base alla stagione. [KVS 2005]
  3. Cosa sono i pesticidi? [KVS 2005]
  1. Le piante dello stesso tipo coltivate in un luogo sono indicate come colture.
  2. Due categorie di colture basate sulla stagione sono le colture kharif e rabi.
  3. I pesticidi sono sostanze chimiche utilizzate per proteggere le colture da organismi nocivi chiamati parassiti.
  • I lombrichi sono gli aratori della natura. Come?
  • In che modo il suolo è una risorsa per tutti gli organismi viventi? Assegna due punti qualsiasi. [DAV2006]
  • Fanno tane nel terreno e portano uno strato fertile inferiore al di sopra del suolo.
    • È l'habitat di molti organismi viventi.
    • Le piante crescono nel terreno che fornisce cibo, riparo, materiale per i vestiti.
    • Le piante crescono nel terreno e forniscono O2.
    • La decomposizione avviene nel suolo.

    Domanda 5.
    Che cos'è l'irrigazione? Descrivere due metodi di irrigazione che conservano l'acqua. [NCERTO]
    Soluzione:
    La fornitura di acqua alle colture ad intervalli appropriati è chiamata irrigazione.
    Due metodi di irrigazione sono:

    • Sistema di irrigazione – Dove l'acqua viene spruzzata sulle colture come se piovesse.
    • Sistema a goccia – In questo sistema, l'acqua cade goccia a goccia proprio nella posizione delle radici.

    Domanda 6.
    Nomina tre metodi naturali per reintegrare i nutrienti del terreno. Questi metodi naturali sono sufficienti per mantenere la fertilità del suolo?
    Soluzione:
    Il maggese, la rotazione delle colture e la coltivazione mista sono tre metodi naturali per reintegrare i nutrienti del suolo. Questi metodi naturali non bastano e gli agricoltori devono ricorrere a concimi e fertilizzanti.

    Domanda 7.
    Date tre ragioni, perché il terreno dovrebbe essere girato e allentato?
    Soluzione:

    • Permette alle radici di penetrare in profondità nel terreno.
    • Aiuta la crescita di lombrichi e microbi nel terreno.
    • Vari nutrienti contenuti negli organismi morti vengono rilasciati nel terreno.

    Domanda 8.
    Quali sono le tre fasi coinvolte nella preparazione del terreno?
    Soluzione:

    • Arare il terreno per allentarlo.
    • Livellamento del terreno per garantire una distribuzione uniforme di acqua e sostanze nutritive.
    • Concimazione per fornire nutrienti al terreno.

    Domanda 9.
    Denominare i tre strumenti utilizzati per l'aratura e dare a ciascuno la funzione.
    Soluzione:

    • Aratro - Viene utilizzato per la lavorazione del terreno, l'aggiunta di fertilizzanti al raccolto, la rimozione delle erbacce, la raschiatura del terreno.
    • Zappa – Viene utilizzata per rimuovere le erbacce e per allentare il terreno.
    • Coltivatore - Usato per l'aratura.

    Domanda 10.
    Come si ottiene il letame biologico?
    Soluzione:
    Gli agricoltori scaricano i rifiuti vegetali e animali in fosse in luoghi aperti e ne consentono la decomposizione da parte dei microrganismi. Questo materiale decomposto viene convertito in letame organico.

    Domanda 11.
    Dai tre motivi. Perché l'acqua è importante per le piante?
    Soluzione:
    L'acqua è importante per le piante perché:

    • I nutrienti disciolti in acqua vengono assorbiti dalle radici delle piante.
    • La germinazione dei semi avviene a causa dell'acqua.
    • Protegge la pianta dal gelo e dalle correnti d'aria calda.

    Domanda 12.
    Quali sono i vantaggi del sistema di irrigazione a pioggia?
    Soluzione:
    I vantaggi dell'utilizzo del sistema di irrigazione a pioggia sono:

    • Il sistema di irrigazione a pioggia è utile sui terreni irregolari dove l'acqua è disponibile in quantità minori.
    • Conserva l'acqua.
    • È utile per il terreno sabbioso.

    Domanda 13.
    Dare i vantaggi dell'utilizzo del sistema di irrigazione a goccia.
    Soluzione:
    I vantaggi dell'utilizzo del sistema di irrigazione a goccia sono:

    • Fornisce acqua alle piante goccia a goccia.
    • L'acqua non va affatto sprecata.
    • Può essere utilizzato dove la disponibilità di acqua è minore.

    Domanda 14.
    Spiegare il metodo manuale per rimuovere le erbacce.
    Soluzione:
    La rimozione manuale delle erbacce include la rimozione fisica delle erbacce tagliandole vicino al suolo di volta in volta. Questo viene fatto con l'aiuto di khurpi o un erpice.

    Soluzioni NCERT per le scienze di classe 8 Capitolo 1 – 5 Mark Domande e risposte

    1. Quali sono i due modi di seminare i semi? [DAV2007]
    2. Dai tre vantaggi qualsiasi dell'aratura.
    1. I semi possono essere seminati manualmente o mediante seminatrici.
    2. L'aratura presenta i seguenti vantaggi:
      • Il terreno sciolto ha molta aria intrappolata che consente alle radici di respirare.
      • Il terreno sciolto consente alle radici di penetrare più in profondità.
      • Il terreno sciolto aiuta la crescita di microbi e altri organismi.
    1. Cosa accadrà se il campo non viene arato prima della semina? Dai due svantaggi qualsiasi. [DAV2006]
    2. Come vengono conservati su scala commerciale gli alimenti deperibili?
    3. Perché si dovrebbe evitare un apporto eccessivo di acqua?
    4. Cosa sono le erbacce?
    1. Svantaggi:
      • I semi non possono essere seminati alla giusta profondità.
      • La capacità del suolo di trattenere l'acqua e l'aria sarà scarsa.
    2. Gli alimenti deperibili possono essere conservati in congelatori e celle frigorifere.
    3. Le radici si danneggiano e le piante muoiono a causa dell'eccessivo apporto di acqua.
    4. Sono piante indesiderate che crescono insieme alle piante coltivate.

    Domanda 3.
    (a) Perché l'agricoltore ruota le colture nel campo?
    (b) Distinguere tra letame e fertilizzante. [DAV2005]
    Soluzione:
    (a) Per ricostituire i nutrienti del suolo.
    (B)

    LetameFertilizzante
    (i) È naturale.
    (ii) È organico.
    (iii) Aggiunge humus al terreno.
    (iv) Non è specifico per i nutrienti.
    (v) È economico.
    (vi) Viene preparato nei campi.
    (i) È artificiale.
    (ii) È inorganico.
    (iii) Non aggiunge humus.
    (iv) È specifico per i nutrienti.
    (v) È costoso.
    (vi) È preparato nelle fabbriche.

    o
    (a) (i) Durante l'irrorazione di pesticidi, naso e bocca devono essere chiusi.
    (ii) La posizione dell'agricoltore dovrebbe essere tale che il vento soffi lontano dal suo viso.
    (iii) Immediatamente dopo la spruzzatura, le mani devono essere lavate, il viso e la bocca devono essere puliti con acqua.

    Domanda 4.
    Disporre le seguenti caselle nell'ordine corretto per creare un diagramma di flusso della produzione di colture di canna da zucchero: [NCERT]

    Soluzione:

    Domanda 5.
    Elencare i passaggi coinvolti nella produzione agricola in un diagramma di flusso.
    Soluzione:

    Domanda 6.
    Spiega il metodo usato in questi giorni per seminare i semi.
    Soluzione:
    In questi giorni la seminatrice viene utilizzata per la semina con l'ausilio di un trattore. Questo semina il seme uniformemente a una distanza e una profondità adeguate. I semi vengono ricoperti dal terreno durante la semina con un trapano. Questo previene i danni causati dagli uccelli. La semina mediante seminatrice consente di risparmiare tempo e manodopera.

    Domanda 7.
    Quali sono i vantaggi del letame biologico?
    Soluzione:
    I vantaggi del letame biologico sono:

    • Migliora la capacità di ritenzione idrica del terreno.
    • Rende il terreno poroso a causa del quale avviene lo scambio di gas.
    • Il numero di microbi amici è aumentato.
    • Il letame organico migliora la consistenza del terreno.

    Domanda 8.
    Come funziona un aratro?
    Soluzione:
    Un aratro è un attrezzo agricolo utilizzato per la lavorazione e l'allentamento del terreno. Ha una striscia di ferro triangolare chiamata vomere. L'albero dell'aratro è la parte principale costituita da un lungo tronco di legno. L'altra estremità è appesa al collo del toro. L'aratro può essere con due tori e una persona.

    Domanda 9.
    Scrivi un paragrafo con parole tue su ciascuno dei seguenti: [NCERT]

    1. Preparazione del terreno: La preparazione del terreno comporta l'allentamento e la rotazione del terreno.
      Questo processo, noto come aratura, viene eseguito utilizzando un aratro di legno o di ferro trainato da un animale o da trattori. Il terreno sciolto viene quindi livellato utilizzando una livellatrice in legno o in ferro.
    2. Semina: i semi vengono seminati dopo la preparazione del terreno. I semi possono essere seminati manualmente o mediante seminatrici mediante il processo chiamato broadcasting. I semi devono essere seminati alla giusta profondità e alla giusta distanza.
    3. Diserbo: il processo di rimozione delle erbacce da un campo si chiama diserbo. Il diserbo può essere effettuato manualmente strappando le erbacce a mano o utilizzando un erpice per sradicarle. Il diserbo può essere effettuato anche spruzzando sostanze chimiche speciali chiamate erbicidi.
    4. Trebbiatura: La trebbiatura è il processo di separazione del grano dal raccolto tagliato. La trebbiatura può essere effettuata manualmente facendo calpestare buoi o bufali sul raccolto tagliato oppure utilizzando una macchina chiamata trebbiatrice.

    Soluzioni NCERT per le scienze di classe 8 Capitolo 1 – Domande a scelta multipla

    Domanda 1.
    La risaia può essere coltivata in
    (a) stagione estiva
    (b) autunno
    (c) stagione delle piogge
    (d) inverno
    Soluzione:
    (C)

    Domanda 2.
    Il grano può essere coltivato in
    (a) inverno
    (b) stagione delle piogge
    (c) primavera
    (d) estate
    Soluzione:
    (un)

    Domanda 3.
    Quale delle seguenti è una coltura di Rabi?
    (a) Paddy
    (b) Mais
    (c) Senape
    (d) semi di soia
    Soluzione:
    (C)

    Domanda 4.
    L'allentamento e la rotazione del terreno è noto come
    (a) coltivare
    (b) trasmissione
    (c) trapianto
    (d) concimazione
    Soluzione:
    (un)

    Domanda 5.
    La semina manuale dei semi è nota come
    (a) aratura
    (b) trasmissione
    (c) coltivare
    (d) trapianto
    Soluzione:
    (B)

    Domanda 6.
    Il metodo di trasferimento delle piantine dal vivaio al campo è noto come
    (a) trasmissione
    (b) trapianto
    (c) rotazione delle colture
    (d) raccolta
    Soluzione:
    (B)

    Domanda 7.
    Lasciare i terreni agricoli incolti per una o più stagioni è noto come
    (a) campo incolto
    (b) rotazione delle colture
    (c) concimazione
    (d) trebbiatura
    Soluzione:
    (un)

    Domanda 8.
    Si chiamano sostanze chimiche ricche di nutrienti specifici
    (a) letame
    (b) fertilizzanti
    (c) pesticidi
    (d) erbicidi
    Soluzione:
    (B)

    Domanda 9.
    I prodotti chimici che uccidono le erbacce sono conosciuti come
    (a) fertilizzanti
    (b) pesticidi
    (c) erbicidi
    (d) nessuno di questi
    Soluzione:
    (C)

    Domanda 10.
    Il taglio e la raccolta delle colture dopo la maturazione è noto come
    (a) raccolta
    (b) trebbiatura
    (c) trasmissione
    (d) coltivare
    Soluzione:
    (un)


    Metodi di applicazione del fertilizzante

    I fertilizzanti vengono applicati in quattro modi: Trasmissione prima della semina. La giusta quantità di fertilizzante viene distribuita uniformemente sul giardino e mescolata con il terreno a una profondità di 3 o 4 pollici prima di creare le file. Questo metodo ha meno probabilità di causare danni alle piante e di solito è il migliore per i giardinieri domestici.

    Applicazioni a banda oa righe. Il fertilizzante viene applicato in una striscia a lato della fila prima della semina (Fig. 4). Con questo metodo bisogna fare attenzione ad evitare che le radici entrino in contatto con la fascia fertilizzante, che può uccidere le piante.

    Soluzione iniziale. Viene utilizzato solo su trapianti come pomodoro, peperone, melanzana e cavolo cappuccio. Mescola 2 cucchiai di fertilizzante da giardino in 1 litro d'acqua e mescola bene. Versare 1 tazza del composto nel foro e lasciarlo assorbire prima del trapianto.

    Figura 4. Applicazione di fertilizzante su fascia o su file.

    Applicazione su piante in crescita o condimento laterale. Ciò è particolarmente utile su terreni sabbiosi o quando c'è stata molta pioggia che potrebbe aver lisciviato sostanze nutritive dal terreno. Il fertilizzante viene spruzzato lungo i lati delle file e innaffiato nel terreno (Fig. 5). Di solito è sufficiente circa ½ tazza di fertilizzante da giardino per ogni 10 piedi di fila. La quantità e i tempi di fertilizzante necessari variano a seconda del tipo di ortaggio piantato. Il sidedressing aumenta la resa della maggior parte delle verdure.

    Fertilizzare i giardini autunnali allo stesso modo dei giardini primaverili. Se un giardino autunnale segue un giardino primaverile ben fertilizzato, avrai bisogno solo della metà del tasso di fertilizzante primaverile alla semina. Applicare da 1 a 2 libbre per 100 piedi quadrati.

    Figura 5. Cospargere di fertilizzante lungo i lati delle file e innaffiarlo nel terreno.

    Scarica una versione stampabile di questa pubblicazione: Concimare un giardino


    Fertilizzare l'Oceano con il Ferro

    "Dammi mezza cisterna di ferro e ti darò un'era glaciale" può essere considerata la frase più orecchiabile mai pronunciata da un biogeochimico. L'uomo responsabile era il compianto John Martin, ex direttore del Moss Landing Marine Laboratory, che ha scoperto che spruzzare polvere di ferro nelle giuste acque oceaniche potrebbe innescare fioriture di plancton delle dimensioni di una piccola città. A loro volta, i miliardi di cellule prodotte potrebbero assorbire abbastanza anidride carbonica che intrappola il calore per raffreddare l'atmosfera riscaldante della Terra.

    Non importa che Martin fosse solo mezzo serio quando fece l'osservazione (nel suo "migliore accento del dottor Stranamore", ricordò in seguito) in un seminario informale presso la Woods Hole Oceanographic Institution (WHOI) nel 1988. Con il riscaldamento globale già un problema incombente , altri erano inclini a prenderlo sul serio.

    All'epoca, le registrazioni delle carote di ghiaccio suggerivano che durante i periodi glaciali passati, la fertilizzazione naturale del ferro aveva ripetutamente estratto dall'atmosfera fino a 60 miliardi di tonnellate di carbonio. Esperimenti di laboratorio hanno suggerito che ogni tonnellata di ferro aggiunta all'oceano potrebbe rimuovere da 30.000 a 110.000 tonnellate di carbonio dall'aria. I primi modelli climatici suggerivano che la fertilizzazione intenzionale del ferro in tutto l'Oceano Antartico avrebbe potuto cancellare da 1 a 2 miliardi di tonnellate di emissioni di carbonio ogni anno, dal 10 al 25 percento del totale annuale mondiale.

    Dal 1993, 12 esperimenti oceanici su piccola scala hanno dimostrato che le aggiunte di ferro attirano effettivamente carbonio nell'oceano, anche se forse in modo meno efficiente o permanente di quanto si pensasse inizialmente. Gli scienziati dell'epoca concordavano sul fatto che disturbare il gradino più basso della catena alimentare marina comportava dei rischi.

    Vent'anni dopo, la linea di Martin è ancora vista alternativamente come un vanto o una battuta, un'opportunità troppo buona per lasciarsela sfuggire o un rimedio fuorviante destinato a fallire. Eppure, nello stesso periodo, l'incessante aumento delle emissioni di carbonio e le crescenti prove del cambiamento climatico hanno portato il dibattito oltre i circoli accademici e nel libero mercato.

    Oggi, politici, investitori, economisti, ambientalisti e avvocati stanno prendendo atto dell'idea. Una manciata di aziende sta pianificando un nuovo ciclo di esperimenti più grandi. L'assenza di regole chiare per condurre esperimenti in mare o scambiare i risultati nei mercati della "compensazione del carbonio" complica il quadro. Ma gli economisti concludono che la crescente urgenza del pianeta di risolvere il problema delle emissioni ricompenserà chiunque riesca a far funzionare la fertilizzazione del ferro.

    In esperimenti passati "stavamo cercando di rispondere alla domanda, 'come funziona il mondo?', non 'come facciamo funzionare il mondo per noi?'" Kenneth Coale, l'attuale direttore del Moss Landing Marine Lab, ha detto recentemente. “Sono totalmente separati. Non abbiamo fatto l'esperimento per affrontare i problemi di cui stiamo parlando oggi".

    "Siamo in un processo di apprendimento che coinvolge un equilibrio tra scienza, attività commerciale e un'intera varietà di attività e interessi sociali", ha affermato Anthony Michaels, direttore del Wrigley Institute for Environmental Studies presso la University of Southern California. "Dobbiamo impostare un processo misurato per andare avanti".

    I due scienziati stavano parlando a una conferenza dell'autunno 2007 che ha riunito circa 80 partecipanti che rappresentavano gli aspetti scientifici, commerciali, normativi ed economici del dibattito. La conferenza è stata convocata dai geochimici marini dell'OMS Ken Buesseler e Scott Doney e da Hauke ​​Kite-Powell del Centro di politica marina dell'OMS. In discorsi e discussioni di ampio respiro, i partecipanti hanno sollevato seri dubbi sulla praticità, l'efficacia e la sicurezza della fertilizzazione con ferro su larga scala. Eppure molti sembravano anche accettare che più scienza, sotto forma di esperimenti attentamente progettati e condotti, fosse il modo migliore per mettere a tacere quei dubbi.

    Non è così semplice come sembra

    Martin ha fatto la sua dichiarazione scherzosamente perché sapeva che stava sorvolando su diversi ostacoli all'uso della fertilizzazione con ferro per sequestrare il carbonio nell'oceano. Gli oppositori all'idea si affrettano a sottolineare i tre principali: potrebbe essere meno efficiente di quanto sembri a prima vista, solleva una serie di nuove e preoccupanti conseguenze e la sua efficacia è difficile da misurare per chiunque.

    In alcune regioni, tra cui l'equatoriale e il Pacifico settentrionale e l'intero Oceano Australe, una semplice aggiunta di ferro fa sì che il fitoplancton cresca rapidamente. Ma il minuscolo zooplancton, noto come "pascolatore", mangia gran parte della fioritura non appena inizia. Questo inizia una catena di riciclaggio che segue dalla superficie del mare al fondo marino mentre pascolatori, krill, pesci, balene e decompositori si nutrono l'uno dell'altro. Gran parte dell'immenso premio di carbonio vinto dall'aggiunta di ferro ritorna rapidamente nell'atmosfera sotto forma di anidride carbonica.

    Ciò che è critico per l'efficacia degli schemi di fertilizzazione del ferro è la quantità di carbonio organico che effettivamente affonda dalla superficie e viene sequestrato in profondità. Solo una piccola percentuale di carbonio, sotto forma di cellule morte e pellet fecali, cade sul fondo del mare e vi rimane, inutilizzata, per millenni. Una percentuale più alta (tra il 20 e il 50 per cento) raggiungerà almeno acque di media profondità, dove il carbonio rimarrà nelle correnti sottomarine per decenni. I sostenitori considerano questo risultato abbastanza buono da far guadagnare alla società il tempo di trovare altre soluzioni più permanenti per l'aumento dei gas serra.

    Oltre all'inefficienza del sequestro del carbonio, la fertilizzazione con ferro causerebbe probabilmente altri cambiamenti "a valle" delle macchie oceaniche in cui è stato aggiunto il ferro. Le enormi fioriture verdi di fitoplancton assorbirebbero non solo il ferro, ma anche altri nutrienti (nitrati, fosfati e silice) esaurendo essenzialmente le acque vicine dei mattoni necessari per la crescita del plancton.

    "Potresti rendere parte dell'oceano più verde con l'arricchimento del ferro, ma renderai molto più blu l'oceano", ha affermato Robert Anderson, studioso senior del Lamont-Doherty Earth Observatory.

    Altri partecipanti alla conferenza WHOI — John Cullen, oceanografo biologico presso la Dalhousie University in Canada, Andrew Watson, biogeochimico presso l'Università dell'East Anglia, Regno Unito, e Jorge Sarmiento, un modellista presso il Laboratorio di dinamica dei fluidi geofisici di Princeton — hanno sottolineato molti altri preoccupazioni ecologiche. La fertilizzazione con ferro su larga scala, nell'alterare la base della catena alimentare, potrebbe portare a cambiamenti indesiderati negli stock ittici e nelle popolazioni di balene. L'aumento della decomposizione della materia organica che affonda potrebbe privare le acque profonde di ossigeno o produrre altri gas serra più potenti dell'anidride carbonica, come il protossido di azoto e il metano. Le acque superficiali soffocate dal plancton potrebbero bloccare la luce solare necessaria ai coralli più profondi, o riscaldare lo strato superficiale e modificare i modelli di circolazione.

    D'altra parte, più plancton potrebbe produrre più di una sostanza chimica chiamata dimetilsolfuro, che può spostarsi nell'atmosfera e favorire la formazione di nubi, raffreddando così l'atmosfera e contribuendo a contrastare il riscaldamento dell'effetto serra. E altri sostengono che un aumento delle scorte di plancton potrebbe migliorare gli stock ittici.

    C'è poi il problema pratico della verifica. Le aziende di fertilizzazione del ferro guadagnerebbero profitti misurando la quantità di carbonio che sequestrano e poi vendendo l'equivalente alle aziende (o alle persone) che desiderano o sono tenute a compensare le proprie emissioni. Qualsiasi piano per vendere carbonio sequestrato richiede una contabilità affidabile, e questo promette di essere difficile nell'oceano.

    Finora, secondo Philip Boyd del New Zealand National Institute of Water and Atmospheric Research, solo tre dei 12 esperimenti di aggiunta di ferro sono stati in grado di dimostrare in modo conclusivo che qualsiasi sequestro si è verificato. Forse più preoccupante per un investitore, quei numeri di sequestro erano bassi: circa 1.000 tonnellate di carbonio per tonnellata di ferro aggiunto, rispetto alle 30.000-110.000 suggerite dagli esperimenti di laboratorio.

    Ricerca accuratamente progettata

    Nonostante i sospetti inconvenienti della fertilizzazione con ferro su vasta scala, le aziende private e molti scienziati supportano l'idea di un altro ciclo di esperimenti. Imparare di più sull'oceano è nell'interesse di tutti, sostengono, e gli esperimenti più grandi ora proposti sono ancora troppo piccoli per provocare il caos ambientale.

    Mentre gli esperimenti passati hanno mostrato risultati ampiamente variabili, i sostenitori lo interpretano come un'opportunità di perfezionamento attraverso l'ingegneria. Per millenni, gli umani hanno ripetuto processi che all'inizio erano marginalmente utili e li hanno sintonizzati sui nostri scopi. La ricerca continua potrebbe rispondere a una serie di domande chiave (vedi riquadro sotto) e tali risposte potrebbero indicare la strada per rendimenti ed efficienza più elevati.

    I fautori dell'aggiunta di ferro riconoscono la possibilità di effetti negativi sull'ambiente. Tuttavia, negli ultimi 12 esperimenti non sono stati rilevati tali effetti, probabilmente perché gli esperimenti erano piccoli: circa una tonnellata di ferro aggiunta su poche centinaia di chilometri quadrati di oceano. Aumentando in modo incrementale, credono di poter rilevare ed evitare problemi ambientali.

    Per quanto riguarda il problema della verifica, sia i mercati del carbonio che il diritto internazionale degli oceani si stanno muovendo per accogliere i cosiddetti progetti di "pozzo di carbonio", come la fertilizzazione del ferro, che cattura e sequestra il carbonio dall'aria, secondo Till Neeff di EcoSecurities, un importante trader di crediti di carbonio, con sede a Londra. Nel momento in cui la scienza sarà elaborata, ha detto, anche l'economia potrebbe essere elaborata.

    L'ancoraggio di tutti gli argomenti per la continua ricerca è il fatto brutale delle emissioni globali di carbonio. La speranza più pratica per affrontare le emissioni al momento risiede in una strategia frammentaria di "cunei di stabilizzazione". In base a questa proposta, il mondo sviluppa un portafoglio di riduzioni delle emissioni e progetti di cattura del carbonio, ognuno dei quali compensa una fetta della torta delle emissioni globali. Insieme, questi cunei devono iniziare a rallentare la crescita e alla fine portare a una riduzione netta delle nostre attuali emissioni globali da 7 a 8 miliardi di tonnellate di carbonio all'anno. Ma con progressi minimi finora su qualsiasi cuneo, e con la Cina e l'India che si impegnano ad aumentare le emissioni man mano che si sviluppano, la fertilizzazione del ferro chiama come uno strumento in una cassetta degli attrezzi di soluzioni parziali.

    "Nessuna opzione è senza i suoi impatti", ha affermato il biogeochimico dell'OMS Ken Buesseler, "sia che usiamo turbine eoliche, coltiviamo biocarburanti o usiamo lampadine fluorescenti a risparmio energetico, che contengono mercurio".

    Ma è legale?

    Attualmente, la fertilizzazione del ferro rientra in una zona grigia sia nel diritto internazionale che nei mercati formali del commercio del carbonio, ma le cose stanno cambiando.

    La fertilizzazione del ferro avverrebbe in mare aperto, che non è di proprietà di nessun paese, secondo David Freestone, consigliere senior dell'Ufficio legale della Banca mondiale, che ha informato i partecipanti al simposio. Mentre i trattati internazionali come la Convenzione di Londra, che disciplina lo scarico e l'inquinamento oceanico, potrebbero affrontare l'aggiunta di ferro, le nazioni del trattato non hanno ancora deciso se potrebbe costituire inquinamento perché i suoi possibili effetti collaterali rimangono sconosciuti. Inoltre, non esiste alcuna agenzia internazionale onnicomprensiva per far rispettare il trattato, quindi la responsabilità ricade sulle singole nazioni, ha affermato. Gli equipaggi delle navi che intendono violare un trattato internazionale potrebbero farlo scegliendo di battere la bandiera di un paese che non l'ha firmato, una rotta che è già stata presa in considerazione pubblicamente da una compagnia.

    I mercati del carbonio sono giovani ma in crescita, ha affermato Neeff. Mercati rigorosamente regolamentati, messi in moto dal trattato del Protocollo di Kyoto, lo scorso anno hanno scambiato 430 milioni di tonnellate di carbon offset (per un valore di miliardi di dollari) tra le aziende tenute a ridurre le emissioni totali. (Una tonnellata di carbonio equivale a 3,67 tonnellate di anidride carbonica.) I mercati regolamentari non consentono attualmente la fertilizzazione con ferro, ma questo potrebbe cambiare man mano che più progetti di pozzi di carbonio ottengono l'approvazione.

    Poi ci sono mercati volontari, ha detto Neeff, in cui individui o aziende interessati acquistano compensazioni di carbonio per alleviare la loro coscienza o rendere verde la loro immagine. I commercianti sarebbero liberi di vendere compensazioni dalla fertilizzazione del ferro in questi mercati. I mercati volontari stanno crescendo rapidamente, ha detto Neeff, ma finora sono molto più piccoli dei mercati regolamentari, equivalenti a 7 milioni di tonnellate di carbonio, per un valore di circa 400 milioni di dollari all'anno.

    I mercati volontari rappresentano una preoccupazione in più per gli oppositori della fertilizzazione con ferro.Le società di fertilizzazione del ferro potrebbero fare stime superficiali della quantità di carbonio che sequestrano e inserire un saldo pesante nei loro libri contabili. Qualsiasi grande profitto ricavato da crediti sottoregolamentati incoraggerebbe altri gruppi a entrare in affari. Gli impatti collettivi sulle acque internazionali del mondo potrebbero essere sia disastrosi che impossibili da ricondurre a qualsiasi singola parte responsabile, ha affermato Cullen.

    Ma quelli sono scenari futuri. Nel momento in cui la fertilizzazione con ferro passerà dall'esperimento all'industria, potrebbero essere in vigore leggi per regolarla, ha affermato Kite-Powell. Nello stesso periodo, è probabile che la crescente domanda di compensazioni di carbonio assicuri che la fertilizzazione con ferro sia redditizia, ha affermato, riferendosi a una recente analisi economica che indica un valore potenziale di $ 100 miliardi nel prossimo secolo.

    Prossimi passi: scienziati e industria

    La fertilizzazione con ferro viene spinta in due direzioni, come hanno chiarito i commenti durante una tavola rotonda durante la conferenza.

    La fertilizzazione con ferro non è una pallottola d'argento, ha affermato Margaret Leinen, direttore scientifico della ditta Climos ed ex assistente direttore delle geoscienze presso la National Science Foundation. Ma data l'enormità del problema dei gas serra e la mancanza di progressi finora, "diamo un'occhiata nel nostro portafoglio per la mitigazione", ha detto. "L'incertezza sugli impatti non dovrebbe precludere un'attenta ricerca".

    Lisa Speer del Natural Resources Defense Council ha espresso una visione diversa: "C'è una quantità limitata di denaro, di tempo, che dobbiamo affrontare per questo problema", ha detto. "La cosa peggiore che potremmo fare per le tecnologie del cambiamento climatico sarebbe investire in qualcosa che non funziona e che ha grandi impatti che non prevediamo".

    Tra questi punti di vista è emersa una via di mezzo: "Ci sono molti modi per farlo in modo sbagliato, ma se fatto bene, [la fertilizzazione con ferro] in realtà sequestra il carbonio per centinaia di anni nel luogo in cui alla fine finirebbe comunque", ha detto Watson. Questo potrebbe essere un enorme vantaggio rispetto ad approcci più familiari ma meno sicuri come piantare alberi, ha detto. Gli scettici non dovrebbero respingere l'idea prima che gli scienziati abbiano avuto la possibilità di elaborare i dettagli.

    Un modo per sedare i dubbi consiste nel condurre con attenzione esperimenti più ampi. Ma è improbabile che la fertilizzazione con ferro riceva molti più finanziamenti federali. Spetta agli imprenditori preoccupati per il problema climatico finanziare il lavoro e hanno bisogno della partecipazione degli scienziati per assicurarsi che vengano poste e risposte le domande giuste.

    Parallelamente al modo in cui le università conducono abitualmente sperimentazioni sulla sicurezza e l'efficacia di potenziali farmaci, Michaels ha sottolineato che gli oceanografi potrebbero aver bisogno di imparare come essere coinvolti nei test sulla fertilizzazione con ferro. "Dobbiamo sviluppare una serie di competenze all'interno della nostra comunità per avere quel tipo di ruoli", ha affermato. "Chi altri dovrebbe capirlo se non noi?"

    Sebbene molti scienziati siano entusiasti dell'idea della ricerca futura, pochi sono disposti a collaborare con una società privata per farlo, per paura di un effetto reale o percepito sull'imparzialità della loro ricerca. Tuttavia, i ricercatori potrebbero aver bisogno di convincersi che solo perché l'idea è potenzialmente redditizia non significa che sia sbagliata, o semplicemente accettare che ulteriori ricerche stiano per accadere.

    "Gli sforzi commerciali stanno andando avanti con o senza input scientifici", ha affermato Buesseler. "Dobbiamo essere in grado di valutare i loro impatti e le modifiche al ciclo del carbonio oceanico, sulla base dei migliori metodi oceanografici possibili".

    Da parte loro, le aziende private sperano di collaborare con i ricercatori. Dei pochi già in attività, uno, Climos, ha recentemente proposto un codice etico a sostegno del coinvolgimento degli scienziati e di audit ambientali completi dei piani di sperimentazione. Russ George, presidente della società rivale Planktos, che ha anche partecipato alla conferenza, ha accettato in linea di principio il codice. Il 5 novembre, Planktos ha annunciato di aver inviato una nave attrezzata per un esperimento di fertilizzazione del ferro, ma non ha rilasciato dichiarazioni su come potrebbe conformarsi al codice.

    Quello che sta emergendo per i prossimi anni è la prospettiva di un ciclo di esperimenti che coinvolgono circa 100 tonnellate di ferro, che è 100 volte più grande di quanto provato in precedenza. Finanziati da società private, potrebbero essere condotti da interessi privati ​​con strumenti di campionamento limitati o da squadre di scienziati attraverso sovvenzioni. Una nuova tecnologia autonoma promette di prolungare la durata del monitoraggio e migliorare le misurazioni di come il carbonio affonda nell'oceano.

    I rendimenti degli esperimenti precedenti non possono essere utilizzati per prevedere se fertilizzazioni su larga scala invieranno milioni, migliaia o anche meno tonnellate di carbonio nelle medie profondità dell'oceano, ha affermato Buesseler. Tuttavia, i gruppi commerciali che sponsorizzano nuovi esperimenti sperano di vendere quegli equivalenti di anidride carbonica come compensazioni volontarie. Mentre la ricerca scientifica si concentrerebbe sull'apprendimento di più su come funziona l'oceano, le aziende coinvolte cercherebbero modi per aumentare l'efficienza, fare fioriture più grandi in futuro e monitorare eventuali effetti negativi. Man mano che la ricerca sponsorizzata dal governo sulla fertilizzazione con ferro avanza in diversi paesi, i finanziamenti per esperimenti più ampi potrebbero trasformarsi in partenariati pubblici e privati.

    Esperimenti su tale scala portano a casa un ultimo punto: che il prossimo futuro della fertilizzazione con ferro è modesto sotto tutti i punti di vista: dimensioni degli esperimenti, probabili profitti, effetti collaterali ambientali e quantità di sequestro del carbonio. Per quanto redditizia diventi la fertilizzazione del ferro, l'ammaccatura che metterà nei livelli di carbonio atmosferico nei prossimi anni rimarrà piccola. Mentre questi scienziati oceanici lavorano per assemblare il loro cuneo di stabilizzazione per mitigare le emissioni di anidride carbonica, ricordano al resto del mondo che devono essere trovati molti più cunei.

    The Ocean Iron Fertilization Symposium: circa 80 scienziati naturali e sociali di diversi paesi, insieme a sostenitori dell'ambiente, rappresentanti delle imprese, politici, esperti legali, economisti e giornalisti, si sono riuniti presso la Woods Hole Oceanographic Institution (WHOI) il 26-27 settembre, 2007, per discutere i pro ei contro della fertilizzazione del ferro oceanico come mezzo per mediare il riscaldamento globale. Questa serie di articoli su Oceanus riassume l'ampia gamma di questioni sollevate durante la conferenza, convocata dagli scienziati dell'OMS Ken Buesseler, Scott Doney e Hauke ​​Kite-Powell. Hanno rivisto e modificato questi articoli, con il contributo di molti partecipanti alla conferenza. Tutti gli articoli di questa serie saranno pubblicati la prossima settimana in un'edizione cartacea di Oceanus (Vol. 46, No. 1). I video e le versioni PDF delle presentazioni alla conferenza sono disponibili all'indirizzo http://www.whoi.edu/conference/OceanIronFertilization. Il simposio è stato sponsorizzato dall'Elisabeth and Henry Morss Jr. Colloquia Fund, dal Cooperative Institute for Climate Research presso WHOI, dal WHOI Marine Policy Center, dall'WHOI Ocean and Climate Change Institute, dall'WHOI Ocean Life Institute e da Woods Hole Sea Grant.


    Perché abbiamo bisogno di mettere fertilizzanti fosfatici insieme al rizobio? - Biologia

    • Il perfosfato è un fertilizzante prodotto dall'azione dell'acido solforico concentrato sulla roccia fosfatica in polvere
    • Il fosforo (P) è spesso un nutriente limitante per la crescita dei pascoli. Generalmente, i suoli in Australia sono impoveriti di fosforo a causa degli agenti atmosferici e dell'erosione. L'agricoltura rimuove il fosforo dal suolo nei prodotti agricoli
    • I minerali nei terreni hanno la capacità di legarsi al fosforo. Alcuni terreni (argilla derivata dal basalto) si legano fortemente al fosforo, altri (sabbie) meno
    • La capacità di legare il fosforo è nota come capacità di assorbimento del fosforo di un terreno. I terreni con un elevato assorbimento di fosforo richiedono più fertilizzante perché più del fosforo applicato è legato in una forma non disponibile per la crescita delle piante
    • Il test annuale del suolo è una guida efficace per monitorare i cambiamenti nel fosforo disponibile nelle prime fasi di un programma di fertilizzazione
    • Poiché il fosforo si fissa così facilmente nel terreno, le piante possono assorbire solo una piccola quantità del fosforo che applichi. Per questo motivo è importante applicare il fosforo ogni anno e testare regolarmente il terreno per monitorare i livelli di fosforo
    • La crescita di un pascolo è limitata dal nutriente in quantità minore. Non ha senso aggiungere più fosforo se la mancanza di potassio o zolfo limita la crescita dei pascoli
    • Il fosforo (P) è il nutriente più comunemente applicato nel sud-ovest del Victoria e quindi determinare la quantità ottimale da applicare ha un impatto significativo sui sistemi di allevamento e sulla redditività
    • Aiuta a far funzionare la "centrale elettrica" ​​all'interno di ogni cellula vegetale e ha un ruolo chiave nello stoccaggio e nel trasferimento di energia. Il fosforo è necessario per tutti i processi di crescita e per la nodulazione dei batteri rizobi ​​e la fissazione dell'azoto
    • La crescita di nuovi pascoli può essere gravemente limitata quando il terreno è carente di fosforo. Poiché gli animali traggono il loro fabbisogno di fosforo dai pascoli, anche la produzione animale può essere influenzata da bassi livelli di fosforo
    • Quantità eccessive di P applicato possono portare a perdite nel deflusso e contribuire all'eutrofizzazione dei corsi d'acqua
    • La maggior parte dei suoli australiani è naturalmente povera di fosforo a causa dell'estesa esposizione agli agenti atmosferici. Mentre le piante autoctone si adattano a questi bassi livelli, le colture introdotte e le erbe da pascolo non lo sono, il che significa che è necessario applicare fertilizzanti al fosforo al suolo per ottenere raccolti produttivi. Gli agricoltori australiani usano molto più fosforo che azoto e potassio rispetto agli agricoltori in Europa e negli Stati Uniti
    • Quando si stabilirono per la prima volta, tutti i terreni nel sud-ovest del Victoria avevano livelli di fosforo molto bassi, le uniche eccezioni erano quelli intorno ai vecchi vulcani. Le applicazioni regolari di fosforo in particolare nelle aree ad alta piovosità (> 800 mm), insieme a specie migliorate come loglio perenne, phalaris e trifoglio sotterraneo e bianco hanno portato a massicci aumenti della produttività dei pascoli
    • I fertilizzanti al fosforo sono disponibili in diverse forme, tutte a base di fosfato naturale
    • Superfosfato (8,8% P) - Viene prodotto trattando il fosfato naturale con acido solforico ed è il fertilizzante a base di fosforo più comunemente usato. Vengono utilizzati anche il doppio perfosfato (17,1% P), il triplo perfosfato (20,7% P), il fosfato di ammonio mono (MAP, 21,9% P) o il fosfato di ammonio (DAP, 20% P)
    • Il fosforo spesso reagisce rapidamente con altri elementi come calcio e ferro nel suolo e può comportare che meno del 5% del P totale applicato venga assorbito dalle piante nell'anno di applicazione. Questo effetto di adsorbimento aumenta con la diminuzione del pH del suolo
    • La disponibilità dei nutrienti (influenzata dal pH del suolo), l'adsorbimento (complesso di nutrienti con i componenti del suolo - insolubili), il trasporto e la funzione dei nutrienti sono tutti fattori critici in relazione alla crescita delle piante. Anche l'intercettazione dei nutrienti da parte della pianta è cruciale, così come il relativo assorbimento e traslocazione dei nutrienti dalle radici ai germogli, alle foglie, ai fiori e al grano.
    • Le specie da pascolo migliorate consentono una capacità di allevamento molto più elevata, ma per mantenere questa produttività richiedono un livello più elevato di fertilità del suolo rispetto alle specie da pascolo autoctone
    • Le applicazioni di fertilizzanti sono necessarie per superare le carenze nutrizionali intrinseche del suolo e per sostituire i nutrienti persi o rimossi dal suolo dalla crescita dei pascoli, dalla coltivazione o conservazione dei foraggi e dai prodotti animali, come latte o carne
    • La ridistribuzione dei nutrienti intorno all'azienda agricola e la capacità intrinseca dei terreni di "trattenere" i nutrienti applicati sono altre ragioni per le applicazioni di fertilizzanti
      • Esempi:
        1. Se produci 50.000 litri di latte all'anno, stai esportando 50 kg di fosforo (P) dall'allevamento nel latte. (50.000 L di latte x 0,1% P = 50 L di P, che pesa 50 kg)
        2. Se acquisti 100 tonnellate di fieno (80% DM), stai acquistando 200 kg P. Se vendi 6 tonnellate di insilato (40% DM), vendi anche 4,8 kg P
        3. Se hai 100 vacche che espellono 10 volte al giorno, allora le 365.000 escrezioni, ciascuna del peso di 1 kg di peso fresco (o 0,1 kg di sostanza secca), comporterebbe il ciclo di 365 kg P. Se il 10% di questo si deposita nelle corsie e latticini, quindi 36,5 kg di P vengono persi dal sistema e 328,5 kg di P vengono riciclati attraverso il pascolo
      • Nota che in questa sezione stiamo parlando solo dei nutrienti vegetali che finiscono in vari pascoli e componenti animali. È inoltre necessaria una grande quantità di nutrienti per "guidare" il sistema, in altre parole, per produrre la crescita delle piante e per coprire la lisciviazione, il trasferimento di nutrienti, la fissazione del suolo e altre parti dei cicli dei nutrienti
      • Senza fosforo, la crescita delle piante è ritardata. La carenza di fosforo è difficile da diagnosticare e quando viene riconosciuta potrebbe essere troppo tardi per fare qualcosa. Se le piante sono affamate di fosforo come piantine, potrebbero non riprendersi quando il fosforo viene applicato in seguito
      • I sintomi della carenza di fosforo includono:
        • Crescita stentata, radici e germogli deboli, meno coltivatori
        • Rendimenti depressi
        • Tinte viola su foglie piccole
        • Piccole foglie verde scuro su piante di trifoglio maturo
        • Il fosforo è un nutriente mobile all'interno della pianta e viene spostato nei tessuti in crescita attiva, come le punte delle radici e i punti di crescita nella parte superiore delle piante. Pertanto, i sintomi di carenza si verificano prima nelle foglie più vecchie. È importante che le piante abbiano un adeguato apporto di fosforo per garantire il recupero e la ricrescita dopo il pascolo. Allo stesso modo, i pascoli appena seminati beneficiano di una fornitura di fosforo prontamente disponibile vicino al seme in germinazione per aiutare a sviluppare rapidamente un grande apparato radicale

          Figura 1 - Il sub-trifoglio carente di fosforo (a destra) è rachitico e di colore più scuro rispetto al sub-trifoglio sano (a sinistra). Fonte: DAFWA

          Figura 2 - Avena carente di fosforo con colorazione rossastra sulle foglie più vecchie e crescita stentata. Fonte: DAFWA

        Svantaggi del letame di vacca

        Uno svantaggio dell'uso del letame bovino o di qualsiasi altro letame è la variabilità dei nutrienti nel letame. L'estensione della cooperativa dell'Università del New Hampshire spiega che la dieta, i materiali nel letame (come segatura, trucioli di legno e mangime) e l'entità del compostaggio o della decomposizione hanno tutti un impatto sui nutrienti contenuti nel letame. L'uso di letame crudo aumenta la possibilità che agenti patogeni, come E. coli e salmonella, contaminino le colture alimentari. Usa letame di erbivori, come mucche, pecore e polli, ma non letame di gatti, cani e maiali, secondo la Wisconsin Horticulture Division of Extension.

        L'aggiunta di letame può aumentare il livello di fosforo nel terreno oltre i livelli raccomandati perché il letame contiene spesso più fosforo che azoto. Mentre l'alto livello di fosforo non danneggia le colture, alti livelli di fosforo nel deflusso superficiale possono portare a fioriture algali nelle acque superficiali. Le fioriture algali riducono l'ossigeno nell'acqua, con conseguente riduzione della qualità dell'acqua e la morte di alcune specie di pesci e altri animali acquatici benefici.


        Come aumentare organicamente i livelli di fosforo nel suolo

        Fortunatamente, ci sono molte opzioni per modificare il terreno con il fosforo e sono tutte relativamente facili da trovare. I metodi più efficaci per aggiungere fosforo al terreno includono:

        • farina d'ossa – una fonte ad azione rapida costituita da ossa di animali macinate, ricca di fosforo.
        • Fosfato di roccia – una fonte ad azione più lenta in cui il terreno ha bisogno di convertire il fosfato di roccia in fosforo che le piante possono utilizzare.
        • Fertilizzanti al fosforo – applicazione di un fertilizzante ad alto contenuto di fosforo nel rapporto NPK (esempio: 10-20-10, 20 come percentuale di fosforo)
        • Compost organico – l'aggiunta di compost organico di qualità al terreno contribuirà ad aumentare il contenuto di fosforo
        • Letame – come per il compost, il letame può essere un'ottima fonte di fosforo per le tue piante
        • Terreno argilloso – l'introduzione di particelle di argilla nel terreno può aiutare a mantenere e correggere le carenze di fosforo.
        • Garantire un corretto pH del terreno – è stato scientificamente dimostrato che avere un pH compreso tra 6,0 e 7,0 ha l'assorbimento ottimale di fosforo nelle piante

        In conclusione, puoi vedere che è abbastanza semplice assicurarti di avere una quantità equilibrata di fosforo nel terreno. È un macronutriente chiave che non può essere ignorato se vuoi coltivare piante e ortaggi forti e sostanziosi. Come menzionato in altri articoli sul suolo, l'unico modo per essere sicuri di avere una carenza di fosforo è eseguire un test del suolo. I test del suolo sono semplici da fare e consiglio vivamente questo kit di test del suolo.

        Se hai domande su come modificare il tuo terreno con nutrienti al fosforo o qualsiasi altra domanda sul giardino, sentiti libero di contattarmi nei commenti qui sotto e ti risponderò al più presto.


        Guarda il video: Perchè i fertilizzanti contenenti azoto sono i più utilizzati in agricoltura? (Dicembre 2021).